Al giorno d'oggi, soprattutto noi donne, siamo continuamente bombardate dalla pubblicità e dai messaggi subliminali che ci hanno costrette a fare una vera e propria "corsa contro il tempo". Abbiamo finito per combattere tutti i giorni contro la cellulite, le rughe e il seno cadente.

Mi è capitato di seguire in tv un servizio dove veniva intervistata una bellissima donna di 70 anni che ogni giorno assumeva dosi massicce di vitamine e conduceva uno stile di vita e alimentare perfetto.

A guardarla dimostrava 40 anni ma angraficamente comunque aveva 70 anni.

Vale veramente la pena "invecchiare" restando giovani quando comunque il cuore un giorno cederà? Sono assolutamente favorevole ad uno stile di vita sana che include un'alimentazione equilibrata e molto sport ma le persone sono diventate pigre e preferiscono affidarsi alle pillole, ai beveroni, alle iniezioni ed a mani esperte con i bisturi.

Sicuramente fare sport costa sudore e fatica così come mangiare correttamente ma oltre a renderci più attraenti, questo modo di vivere ci garantisce di invecchiare meglio e vivere più a lungo. Credo non ci sia corsa più assurda di quella per contrastare pesantemente l'invecchiamento che è lo stato naturale delle cose, è il corso della vita che è ciclica mentre l'anima, nel mondo spirituale, si dice sia eterna.

Avete mai pensato invece di rivolgervi al chirugo estetico, al massaggiatore del corpo, alle dietiste e via dicendo di andare in un centro di bellezza per l'anima? Manca proprio l'educazione in questo senso, nessuno ci dà l'alternativa se non proporci le immagini che si vedono in televisione e sulle passerelle ed offrendoci come unica soluzione la cura estetica del corpo esteriore.

Osservate le belle donne, sicuramente nella vita sono avvantaggiate dal loro aspetto perché gradevole, a chi non piace essere fisicamente piacevoli ma quando questo si trasforma in ansia e ossessione allora c'è qualcosa da rivedere.

Le belle donne, premettendo che intendo quelle che ormai sono lo stereotipo che ci propinano in tutte le salse, vivono di rendita e sanno di piacere per la loro fisicità.

Invece, le donne che non rientrano negli "standard", sono "fortunatamente", costrette a sviluppare doti, capacità e talenti che altrimenti andrebbero persi e non saprebbero di avere regalando loro unicità. Ognuno di noi è un universo di bellezza ma se ci fermiamo alla superficie, alla facciata del corpo tutto quel tesoro rimane sepolto.

Ecco perché spesso nella donna particolarmente bella non si sente quella profondità e quella ricchezza che invece alloggia in chi "deve" puntare sulla bellezza "interiore". Le "belle" che puntano tutto sull'esteriorità, non si sforzano nemmeno di "essere" ma solo di "apparire", non gliene si può fare nemmeno una colpa, vengono allevate con la credenza che la bellezza sia tutto e per quello vivono e soffrono.



La bellezza interiore invece è quella bellezza che non ha età e non teme l'invecchiamento, tanto meno teme le rughe o la cellulite perché quella bellezza è eterna. La chirurgia estetica è paragonabile alla tecnologia, sì, come quando ci si cambia l'auto o il cellulare, con un nuovo seno, un nuovo naso, meno rughe, o le labbra più carnose per quanto tempo si è più felici e soddisfatte?

Finchè si lavora sulla bellezza "esteriore" la soddisfazione sarà più effimera mentre se imparassimo ad usare i bisturi della psicoterapia, della meditazione o dei lavori di introspezione potremmo tirare fuori quella bellezza che, come dicevo non teme il tempo e che dona al nostro viso quel sorriso sereno di chi si piace e si accetta per quello che è.

Siamo così identificati con il nostro corpo che ne facciamo dipendere il nostro valore, la nostra autostima non pensando di avere un pozzo di ricchezza che alloggia in noi, dovremmo solo rivolgere il nostro sguardo all'interno dimenticando tutti quelli che sono i modelli di bellezza a cui ci paragoniamo. Una rosa si chiede mai se è più bella di un'altra rosa? Assolutamente no, la rosa è una rosa che sa di sbocciare, di fiorire, di aprirsi e anche di sfiorire.

Per quante plastiche, iniezioni o trattamenti ci possiamo sottoporre c'è un'unica certezza, l'invecchiamento, e contro quello non si può fare nulla se non accettarlo serenamente e trasmetterlo di generazione in generazione per non creare un esercito di bambole di plastica tutte uguali. Il sorriso è uno dei trattamenti estetici più potenti, nessun chirurgo potrebbe regalare tanta grazia e tanta bellezza ad un viso illuminato dal sorriso.

Ridere di se stesse, amare, giocare, prendere la vita con filosofia, una buona autostima, accettare il naturale ciclo della vita sono tutti ingredienti di elisir di lunga vita. Provare per credere!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto