Chi poteva mai immaginare che in una società post moderna come la nostra vi fossero ancora persone, soprattutto anziani, costrette a rubare cibo al supermercato per necessità? La difficile crisi economica, l'inflazione dei prezzi e l'inadeguatezza di stipendi e pensioni stanno mettendo a dura prova persino la dignità ed i valori morali della gente comune.

Gli episodi

A Torre Annunziata, nel napoletano, un anziano è stato colto recentemente a rubare cibo al supermercato all'interno di un banco frigo.

Sorpreso dal personale il vecchio è scoppiato in lacrime adducendo di non avere sufficiente denaro per pagare la spesa. I carabinieri chiamati sul posto si commuovono di fronte all'impotenza e alla sofferenza di quest'uomo e mettendo da parte, per una volta, il codice penale, decidono di fare una colletta insieme ad alcuni clienti per pagare la spesa.

Evento simile è accaduto a Telese Terme, nel beneventano, dove due donne rubano delle vaschette di hamburger dal banco frigo di un supermercato locale.

Anche in questo caso i carabinieri del posto, commossi dall'evidente stato di indigenza delle donne che confessavano di aver rubato per sfamare i loro figli, preferiscono pagare il conto anziché denunciarle alle autorità giudiziarie.

Uno spunto di riflessione

Eventi del genere sono sintomatici di un momento molto difficile della nostra società. Tali situazioni dovrebbero far riflettere non solo la gente comune ma soprattutto le autorità politiche che, malgrado la gravità e la diffusione di casi del genere, continuano imperterrite a orientare le proprie priorità e le scarse risorse disponibili verso progetti e opere di dubbia utilità, tralasciando le esigenze primarie dei cittadini.

Possibile che la miopia, l'egoismo, l'ingordigia e l'ottusità di chi ci rappresenta sia tale da ignorare persino le più comuni necessità dei deboli?

Se uno Stato non riesce neppure più a garantire soggetti disagiati come i pensionati, al punto da spingerli a rubare cibo per sfamarsi, che razza di Stato è? Se non si è più disposti ad ascoltare il grido di dolore e di disperazione che proviene da masse sempre più numerose di persone come si può immaginare di vivere una società civile giusta e sicura?

Tra le pieghe del bilancio pubblico esistono tante voci e tanti sprechi da cui si potrebbero attingere risorse da destinare ai più indigenti. Basterebbe un piccolo atto di buona volontà di chi governa per dare quel minimo sostegno ai disperati evitando loro l'umiliazione di rubare cibo al supermercato per il proprio sostentamento.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto