Tra il 1º maggio e il 31 ottobre a Milano si terrà l’esposizioneuniversale internazionale. Il tema proposto per la manifestazione è “Nutrire ilpianeta, energia per la vita": gli stand di 140 paesi del mondo parlerannodi alimentazione, del problema della mancanza di cibo per alcune zone delmondo, di educazione alimentare.

Essendo un evento di respirointernazionale ed essendoci in gioco interessi così vasti, si potrebbe pensareche Expo 2015 sia un’opportunità per molti di quei giovani non occupati inItalia, che abbiano voglia di riscatto e di impegnarsi in un nuovo progetto.

Inumeri comunicati sono impressionanti e si è più volte sentito parlare dimigliaia.

Ora, considerando che vi èrichiesta di persone tra cui 1000 volontari, a cui vengono offerti i buoni pasto (per fortuna che il tema dell’evento è l’alimentazione),195 stagisti, 296 operatori field force(part time), 298 operatori grandi eventi (apprendista part time), quali sono le possibilità di essere assuntocon un normale contratto a tempo determinato standard di 5/6 mesi (durata dell’evento)con una retribuzione che consenta perlomeno di mantenersi a Milano per ilperiodo di lavoro?

Vi sono poi annunci dove vengono ricercati profili estremamentecompetenti: 5 anni di esperienza nel settore, conoscenza a livelloprofessionale di 3 lingue e con altre svariate “tasks”, “skills“ e l’immancabile“problem solving”– i candidati, accettata l’ipotesi della loro esistenza,certamente saranno ben disposti alavorare per qualche mese e sottopagati.

Escludendo tali annunci, sono ben pochiquelli rimanenti e attualmente presenti sul sito dedicato dell’agenziainterinale che sta effettuando le selezioni. A proposito, volendo poi provare acandidarsi per una posizione, lo snello iter da seguire, in serie, è ilseguente: iscrizione on-line, questionario on-line di lingua, logica eattitudinale, colloquio individuale con l’agenzia motivazionale e tecnico,colloquio di gruppo, conferma finale… Inutile dire che la richiesta èrivolta a persone disponibili a lavorare su turni, sabato e domenica e in orarionotturno.

Perlomeno Expo 2015 per ungiovane che si sta affacciando sull’attuale mercato del lavoro sarà un ottimocampo di prova per ciò che gli aspetta in futuro. A 2 mesi dall’inizio dove sonole opportunità? 

Essere protagonisti sulla scenamondiale, dimostrare ai mercati che siamo un paese pieno di iniziativa, avere l’occasionedi parlare in casa nostra di un tema a cui teniamo molto e di cui siamo imigliori esperti ed esportatori, quali il cibo e la nutrizione. Encomiabiliobiettivi, ma le speranze di chi cercava un impiego, sembrano già svanire.