Damiano Tommasi ha ufficializzato la propria candidatura alla presidenza federale. L'ex giocatore della Roma ha lanciato su Twitter l'hashtag #cambiamoilcalcio, un modo per raccogliere idee da inserire nel programma elettorale.

Il movimento andrebbe rifondato dalla A alla Z, ma ci sono delle tematiche da affrontare con estrema urgenza, per gettare le basi di un nuovo ciclo.

1 - Serie A a 18 squadre

Tutti lo dicono, ma nessuno poi lo concretizza.

Il campionato principale a 18 squadre gioverebbe per le società partecipanti e per lo spettacolo. Diminuendo il numero, diminuiscono gli impegni e il torneo sarebbe più equilibrato, evitando di vedere squadre che dopo aver raggiunto a gennaio la quota salvezza, scendono in campo solo per obbligo.

2 - Coppa Italia la domenica e addio teste di serie

In questo frangente, si potrebbe seguire il modello inglese con la FA Cup.

La competizione viene inserita tra una pausa e l'atra del campionato così da avere molto seguito in termini di spettatori allo stadio. Purtroppo, questo in Italia non accade. La Coppa Italia interessa dai quarti in poi, in poche parole, quando arrivano le "big". Ecco perché bisogna eliminare le teste di serie e far partire tutte le compagini dallo stesso punto.

3 - Abolizione playoff Serie B

I playoff in B sono un danno per la categoria stessa e per la Serie A.

Questa formula, che facendo due calcoli, equivale ad un secondo mini campionato, stona con il principio della meritocrazia. La promozione la meritano le prime tre della classe e non la squadra che arriva sesta, ma in forma a maggio.

4 - Modifica playoff in C

Nella terza serie la situazione è per certi aspetti simile alla cadetteria, ma i playoff sono utili dati i tre gironi. Si potrebbe ideare una formula meno complessa e più spettacolare.

Ai playoff le seconde arrivate nella regular season e la migliore terza dei tre raggruppamenti con una semifinale tra la peggiore seconda e la migliore terza. Finale in campo neutro, possibilmente equidistante dalle città delle due compagini finaliste.

5 - Italiani in Primavera

Il campionato Primavera dovrebbe essere il trampolino di lancio per i giovani talenti italiani ed invece, le squadre nella maggior parte delle squadre si contano sulle dita di una mano.

Bisogna imporre almeno 6 italiani in campo per tutto l'arco dell'incontro. I vari Buffon, Bonucci, Verratti e Immobile non giocheranno per sempre.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto