Chi la festeggia davvero, la donna? Quella donna che, oltre al carico di lavoro spesso pari a quello dell’uomo, ha sulle spalle i lavori di casa, gli impegni dei figli, il ménage familiare?

Quanti uomini oggi stringeranno in un grande abbraccio la loro donna dicendo: “Per la tua festa mi sostituisco a te nelle incombenze quotidiane”, regalandole, quindi, tempo?

Pubblicità
Pubblicità

Non regalare fiori

I fiori sono un nobile e gradito pensiero [VIDEO], una carezza che fa sempre piacere, ma a cosa servono se non diventano fieri testimoni di un più grande regalo, da vivere oltre che da ammirare?

Ricevere via chat fotografie di fiori, poesie, messaggi è una dimostrazione di affetto e attenzione, ma resta quel che è: un messaggio virtuale, una non-vita.

Il regalo più gradito

Le donne, in questa sfavillante giornata di sole, preferirebbero spegnere il cellulare e uscire a passeggiare, dedicarsi allo shopping, regalarsi un massaggio, incontrare uno sguardo amato al lume di una candela, essere accarezzate.

Il regalo più presioso è regalarsi tempo per rilassarsi, passeggiare, leggere...
Il regalo più presioso è regalarsi tempo per rilassarsi, passeggiare, leggere...

Tempo autentico di vita da vivere, non da leggere.

Cosa resta di una ricorrenza vissuta all’interno di un messaggio? Una telefonata è il calore di una voce, la presenza vicina di un cuore che nulla ha a che vedere con una manciata di lettere su di uno schermo freddo.

Il regalo più gradito è un presente concreto da vivere con il sorriso e ogni uomo potrà donarlo, in piccola o grande parte, se, anche solo per oggi, metterà la donna sul piedistallo della propria vita.

Pubblicità

È facile parlare, ancor più facile scrivere, altra cosa è essere autentici e amorevoli osservatori e ascoltatori dell’altro; questi dovrebbero essere i veri doni da scambiarsi in questo giorno di festa.

Vivi oggi

Si pensa sempre che ci sarà un’altra occasione, che quando il lavoro ci concederà una tregua ci dedicheremo più tempo, ma è un’illusione; esiste solo il tempo presente.

Lo vediamo, lo sappiamo, ma ci comportiamo come se fossimo sempre proiettati nel futuro o ancorati al passato.

E poi le persone muoiono e noi non siamo riusciti a dir loro quanto erano speciali per noi, perché abbiamo continuato a rimandare. Quel tempo è arrivato ed è oggi.

Il mio regalo per tutte le donne è: “Oggi fai qualcosa di speciale per te” mentre agli uomini dico: “Rendi speciale la donna della tua vita, tua madre, tua moglie, la tua fidanzata, tua figlia, tua nipote regalandole un po’ del tuo prezioso tempo; non sostituire la realtà con la finzione, sii te stesso, dimentica gli sms e agisci con il cuore in mano e il sorriso in volto.

Leggi tutto