Sono dure come un macigno le parole di Francesco Verderami, giornalista del Corriere, durante la trasmissione Omnibus di La7, in relazione al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Secondo il giornalista, questo Governo è nato con un solo compito, quello di evitare che il "bau bau" vada al potere, e di conseguenza che abbia qualche chance di eleggere il Presidente della Repubblica con la propria compagine Politica. Nonostante ravvisi soltanto questo tra i compiti principali del Governo Conte 2, Verderami afferma che le Camere sono ferme, che non c'è attività politica. Secondo l'opinionista ospitato da Gaia Tortora su La7, tutti attendevano di sentire in questi giorni qualche cosa riguardo all'agenda politica del 2020, la famosa "fase 2" del programma del Governo, ma nulla del genere si vede all'orizzonte.

A rinforzare ed appoggiare i commenti di Verderami, ci si è messa anche l'avvocatessa Cathy La Torre, difensore tra l'altro del ragazzo "citofonato" da Matteo Salvini. La dottoressa La Torre ha commentato che in effetti un Governo non dovrebbe esistere soltanto per la sua semplice sopravvivenza, ma per fare qualcosa di concreto per i cittadini. Ha poi citato un aneddoto particolarmente inquietante: "Una volta ho chiesto ad un politico quale fosse l'orizzonte di un politico, lui mi ha risposto che era il politico stesso".

'Si sono portati pure i materassi' ha detto Verderami

"Se questo era una prerogativa del precedente governo giallo-verde, dove le Camere dormivano dalla sera alla mattina, qui si sono portati pure i materassi", ha continuato Francesco Verderami, "E' una strana legislatura...

o questo Governo dà l'idea di muoversi, oppure questa nazione rischia di pregiudicare la missione che loro hanno". Quando il giornalista ha parlato della missione del Governo, si riferiva al compito che secondo lui era stato dato a questa maggioranza, e cioè quello di arrivare per lo meno al 2022. In questo momento particolare della legislatura del Conte 2, sembra che sia tutto fermo in attesa di dipanare il nodo della prescrizione, che vede bloccata la posizione del Ministro Bonafede, in contrapposizione a tutto il resto del Parlamento che la pensa in modo diverso da lui.

Il Presidente Conte, interpellato sulla questione scottante di questi giorni, ha affermato che si troverà una sintesi tra le varie posizioni in campo. Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci, del Pd, ha dichiarato che dopo aver portato a casa la legge di bilancio ora il Governo deve rilanciare più che mediare le diverse posizioni, per esempio puntando agli investimenti green e alla riforma fiscale.

"I Cinquestelle dovrebbero decidere che cosa vogliono diventare da grandi", ha detto Ricci, spiegando che oramai appare chiaro che il tripolarismo in Italia è finito, e di conseguenza i grillini devono decidere se stare con la destra sovranista o con la sinistra riformista.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!