La difficoltà principale per le società italiane in questo calciomercato estivo è la vendita degli esuberi. L'unico modo infatti per poter investire, almeno in questa periodo di crisi economica, passa dalla cessione di giocatori. Anche Inter e Juventus stanno avendo difficoltà, proprio per questo il loro mercato in entrata è condizionato. Particolarmente critici sono stati molti tifosi della Juventus nei confronti del direttore sportivo Fabio Paratici. I sostenitori bianconeri rimproverano al dirigente di non essere capace di monetizzare dalle cessioni così da sbloccare gli investimenti. L'esempio per eccellenza è stata la cessione del difensore argentino Cristian Romero all'Atalanta.

Acquistato la scorsa stagione dal Genoa per circa 30 milioni di euro, l'argentino è stato ceduto in questo mercato alla società bergamasca in prestito biennale con diritto di riscatto. Diritto e non obbligo, che evidentemente non garantisce il riscatto definitivo del giocatore da parte dell'Atalanta.

Juventus, tifosi contro Paratici per la modalità di cessione di Romero

I tifosi della Juventus hanno criticato in maniera pesante Paratici per la modalità con cui ha ceduto Romero all'Atalanta. Prestito biennale che frutterà alla Juventus due milioni subito, altri due al raggiungimento di determinati obiettivi e fra due anni 16 milioni di euro nel caso in cui la società bergamasca decidesse di riscattarlo.

In questo momento infatti 20 milioni immediati sarebbero stati utili per poter proseguire la compagna rafforzamento della Juventus, che necessita ancora di una punta e di un centrocampista per completare la rosa. Inoltre potrebbe arrivare anche un terzino destro, ma tutto dipenderà dalle cessioni. In un mese quindi il direttore sportivo Fabio Paratici tenterà non solo di cedere gli esuberi ma anche di sistemare i settori che necessitano di innesti.

Il lavoro di Fabio Paratici

La prima necessità di Fabio Paratici è quella di trovare una punta che vada a sostituire il partente Gonzalo Higuain. L'argentino dovrebbe rescindere consensualmente con la Juventus, successivamente la società bianconera proverà a portare a Torino uno fra Suarez, Dzeko e Morata.

Altra rescissione potrebbe definirsi per Sami Khedira, che piace nella Major League Soccer e in Qatar. Se così fosse, la Juventus potrebbe investire su uno fra Manuel Locatelli e Rodrigo De Paul. Si lavorerebbe poi anche ad altre cessioni, nello specifico a quelle di Aaron Ramsey, Douglas Costa e Mattia De Sciglio. Nel caso in cui partisse il terzino destro, potrebbe arrivare il giocatore della Roma Alessandro Florenzi. Il classe 1991 piace anche per la sua duttilità.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!