L'incidente avvenuto il 27 giugno ha sconvolto i familiari della vittima, che era appena tornata da una vacanza a Napoli. La trentenne lavorava al ristorante Sea Fruits di Sferracavallo e sulla pagina del locale sono presenti foto che la ritraggono in compagnia delle colleghe. Parla di una ragazza solare e felice il profilo Facebook di Nunzia Iacono. Molti tra i presenti al momento dell'incidente (ma anche chi aveva sentito dell'accaduto) hanno commentato l'ultimo post della vittima facendo le condoglianze alla famiglia e scrivendo frasi come "Non ti conoscevo ma resta il fatto che la vita è ingiusta" oppure "Non è giusto, un fiore strappato alla vita".

La dinamica dell'incidente, avvenuto intorno alle 18:00 e nel quale sono rimaste coinvolte anche una moto Honda Hornet e una Polo oltre alla Citroen C1 guidata dalla vittima, deve essere ancora ricostruita dagli inquirenti, i quali hanno subito bloccato il traffico aiutati dall'ANAS.

Il 37enne alla guida della moto è stato trasportato dopo l'incidente al Trauma Center di Villa Sofia in condizioni stabili mentre la donna di 68 anni alla guida della Polo è rimasta quasi completamente illesa. Sul luogo dell'incidente un magistrato ha autorizzato il trasporto della salma. Al caos dell'accaduto si è aggiunto il problema delle polemiche, portate avanti dalle persone che sono rimaste bloccate nel traffico con una temperatura minima di 40 gradi e senza disponibilità di acqua anche fino a tarda ora.

I migliori video del giorno

La causa delle polemiche sarebbe stata la poca assistenza ricevuta da parte delle forze dell'ordine. Sul luogo anche il 118 e i vigili del fuoco.

La carreggiata in direzione Palermo è stata temporaneamente chiusa con viabilità andata completamente in tilt e traffico deviato sulla strada statale 113 con uscita obbligatoria a Capaci. Una giornata pessima contando che è stato il secondo incidente mortale, dopo quello avvenuto la stessa mattina intorno alle 5:00 sul tratto di autostrada Palermo-Agrigento (zona Villa Fabiana) dove un furgone si è schiantato contro il guardrail.

Come ho già riportato in precedenza, sono tanti i ragazzi e le ragazze che hanno espresso il proprio dolore per l'accaduto, soprattutto sotto l'ultimo post della vittima. Se volete farlo anche voi, vi basta cliccare il link qui sotto, che vi porterà alla pagina Facebook di Nunzia.

https://www.facebook.com/nunzia.iacono/posts/10207728401408486 #Incidente stradale