Un regista palermitano tra i protagonisti della notte degli Oscar 2018. Il 25 gennaio esce in Italia "Chiamami col tuo nome" di Luca Guadagnino, un pericoloso outsider delle pellicole statunitensi per la conquista delle ambite statuette. Il film chiude la trilogia del desiderio inaugurata da Guadagnino con "Io sono l'amore", presentato a Palermo nel 2011 durante la prima edizione del Sicilia Queer Filmfest - quando il pubblico palermitano dibatteva a tu per tu con il regista presso il Cinema Rouge et Noir, prima che diventasse un artista cosmopolita attivo soprattutto all'estero - e proseguita con "A bigger splash".

Pubblicità
Pubblicità

Questo per dire che il Sicilia Queer e l'Institut Francais sono valide occasione per conoscere talenti emergenti o già affermati. Di molti registi ospitati a Palermo in questi anni, da Alain Guiraudie a Benjamin Crotty, da Yann Gonzalez a Mia Hansen-Love, se ne sentirà parlare con ogni probabilità negli anni a venire, quindi vale la pena continuare a seguire le novità 2018, che nell'anno di Palermo Capitale della Cultura conoscono un'intensificazione già a gennaio.

Pubblicità

Il Sicilia Queer presenta Belle Dormant al cinema De Seta domenica 28 gennaio

Martedì 16 gennaio il Sicilia Queer ha già offerto un'anteprima in collaborazione con l'Institut Francais, "Borobudur" del regista francese Arnold Pasquier, classe 1968. Un pubblico numeroso ha seguito le vicende di uno studente di Architettura dell'Università di Palermo, il pretesto per una affascinante riflessione sullo spazio urbano palermitano, puntando i riflettori su architetture e dimensioni urbanistiche della città solitamente poco considerate.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cinema

Il Sicilia Queer è già pronto a una nuova anteprima, organizzata sempre con l'Institut Francais, SudTitles e stavolta anche con Zomia Cinema. Per la prima volta in Sicilia si potrà vedere "Belle dormant" del regista spagnolo Ado Arrietta. Il film parte da una favola di Perrault e dei fratelli Grimm, che Arrietta ha portato al cinema in modo surreale e misteriosamente erotico, servendosi anche dell'attore Niels Schneider tanto caro al cinema di Xavier Dolan.

"Belle dormant" sarà proiettato a Palermo domenica 28 gennaio, presso il Cinema De Seta (Cantieri Culturali alla Zisa), mentre il 29 gennaio approda al Cinema King di Catania e il 30 gennaio al Cinema Lux di Messina, sempre alla presenza del regista.

Ritorna la rassegna Cinemardi dell'Institut Francais

Da martedì 23 gennaio riparte invece la rassegna Cinemardi dell'Institut Francais Palermo, che riscopre capolavori di Francois Truffaut e Maurice Pialat, ma si prefigge di esplorare anche il cinema francese contemporaneo, con una serie di appuntamenti capaci di riflettere su molti conflitti che attraversano la società moderna.

Pubblicità

Gli appuntamenti sono ogni martedì al Cinema De Seta (Cantieri Culturali alla Zisa), e i film sono tutti a ingresso libero, in lingua originale e sottotitolati in italiano. Il 23 gennaio si comincia con "Le Dernier Metro" di Francois Truffaut, un affresco sull'Occupazione trattato con grande personalità da Truffaut, che in questo caso ha voluto puntare su attori di fama come Catherine Deneuve e Jerard Depardieu. Chiude la rassegna "L'Enfance Nue" di Pialat il 27 marzo. In mezzo, ogni martedì, il meglio del cinema contemporaneo francese.

Pubblicità

Rendez-vouz e Sicilia Queer VIII, festival da Capitale del Cinema

Ad aprile l'Institut Francais presenta invece il festival Rendez-vous, un evento di portata nazionale che ha declinazioni in tante città italiane, ma che a Palermo, Capitale della Cultura 2018, è molto sentito. Dopo il cinema del regista Philippe Faucon nell'edizione 2016 e di Mia Hansen-Love nell'edizione 2017, c'è molta curiosità intorno al nome del regista che arriverà a Palermo nel 2018. Dal 31 maggio, invece, scatterà l'ottava edizione del Sicilia Queer Filmfest. Dopo l'edizione 2017, particolarmente focalizzata sui giovani, si attende il consueto carico di nuove visioni, riflessioni sui linguaggi cinematografici e sull'identità di genere che contraddistinguono questo festival cinematografico di alta qualità, con film in lingua originale e molte anteprime regionali e nazionali. Il Sicilia Queer Filmfest terminerà il 06 giugno 2018.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto