La seconda decade del mese di settembre è quasi giunta al termine e giungono nuovi Sondaggi politici da parte degli istituti di ricerche. Le ultime rilevazioni sulle intenzioni di voto dei cittadini sono state pubblicate da EMG e INDEX Research in questi giorni. In entrambi i casi abbiamo una rimonta del Partito Democratico ai danni del M5S. Quest’ultimo resta sempre al comando, ma il suo vantaggio è diminuito rispetto alla tornata precedente. Da segnalare, inoltre, l’andamento non più positivo da parte di Lega Nord, che non riesce a mantenere il passo dei primi due, seppur il CDX unito sia in vetta.

Di seguito vi mostriamo dettagliatamente i valori di ciascun partito, con le variazioni riscontrate per ognuno di essi.

EMG: brusco calo per la Lega Nord

Il Movimento 5 Stelle è rimasto in testa con il 28,3%. I pentastellati hanno guadagnato lo 0,3%, ma il Pd è comunque riuscito a recuperare terreno nei suoi confronti (+0,5%), portandosi al 27,8%. A dividerli attualmente è appena mezzo punto percentuale, perciò la situazione è in bilico e potrebbe presto esserci un avvicendamento se dovesse confermarsi questo trend. Alle loro spalle è flop di Lega Nord (-0,6%), che scivola al 14,9%. Per sua fortuna non perde la posizione a favore di Forza Italia, che si attesta al 12,3% (-0,1%). Tra i pochi partiti in positivo abbiamo FdI-AN con il 5,1% (+0,1%), mentre Articolo 1 (2,7%) e Alternativa Popolare (2,2%), hanno perso lo 0,1% questa settimana.

Rimane stabile SI (2,1%), mentre le altre liste rimanenti sono al 4,6% complessivo. Infine, il CDX totalizza il 32,3%.

INDEX Research: PD avvicina il M5S

L’altra rilevazione pubblicata, mostra una flessione da parte del movimento di Beppe Grillo (-0,5%), che scende al 27,5%. Questa favorisce l’avvicinamento del partito di Matteo Renzi (25,4%), che ha guadagnato lo 0,2% rispetto a quanto riscontrato in precedenza.

Immutato è il valore di LN (14,7%), che occupa sempre il terzo gradino del podio, ma con FI alle sue calcagna (13,6%). Il partito di Silvio Berlusconi ha incrementato il suo valore dello 0,2%. Lieve perdita (-0,1%) per Fratelli d’Italia, che si attesta al 5,3%, così come il movimento dei Democratici e Progressisti (-0,1%), che insegue con il 3%.

Non fanno registrare cambiamenti Sinistra Italiana (2,2%) e AP (2%). Il bottino complessivo racimolato dal CDX è pari al 35,7%. Prima di lasciarvi, vi invitiamo a seguirci per ricevere altre notizie relative ai sondaggi elettorali.

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la pagina Sondaggi Politici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!