L'asse tra Corea del Nord e Cina, costruito oltre sessant'anni fa dagli storici leader Kim Il-sung e Mao Tse-tung, viene riedificato dai due nuovi 'presidenti eterni'. Il 'mistero' è stato svelato, la TV di Stato cinese ha trasmesso le inequivocabili immagini della prima visita all'estero del dittatore nordcoreano Kim Jong-un. Accompagnato dalla graziosa consorte Ri Sol-ju, il leader di Pyongyang è stato ricevuto dal suo omologo di Pechino, Xi Jinping, che in suo onore ha fatto allestire anche un sontuoso banchetto.

Pubblicità
Pubblicità

Dietro questo improvviso evento ci sta il paziente lavoro diplomatico di Pechino, non è stato certamente organizzato da un giorno all'altro, ma è il primo passo di una 'normalizzazione' dei rapporti della Corea del Nord con il resto del mondo. Quello di Kim non è più un Paese eremita: dopo aver aperto la via del disgelo ai Giochi Olimpici di Pyeongchang, in cui la strada era stata lastricata dalla sorella del leader, Kim Yo-jong, una delle personalità più influenti del regime e, probabilmente, seconda solo al fratello per autorità all'interno dello stesso, Kim Jong-un ha dato il via ad un incredibile trittico di incontri di Stato: dopo la missione cinese, infatti, incontrerà il presidente sudcoreano Moon Jae-in ed entro la fine di maggio si terrà l'atteso bilaterale con gli Stati Uniti in cui si vedrà faccia a faccia con Donald Trump.

Pubblicità

Aperto alla denuclearizzazione

La conferma della volontà di Kim di intraprendere rapporti diplomatici con gli Stati Uniti, iniziando dal confronto con Trump, è stata espressa anche nel corso del colloqui con Xi Jinping. Si tratta di uno dei pochi dettagli offerti dalla TV cinese in merito alla visita. Kim Jong-un si è dichiarato "disponibile ad avviare un processo di denuclearizzazione del suo Paese", grazie alla ritrovata collaborazione con la Corea del Sud, "a patto però che gli alleati internazionale della Corea del Sud (Stati Uniti e Giappone, ndr) rispondano con i loro sforzi per creare un clima di pace".

Tradotta in termini pratici, è la soluzione del 'doppio congelamento' che tanto la Cina quanto la Russia avevano proposto al Consiglio di sicurezza dell'ONU, secondo la quale la Corea del Nord si sarebbe dovuta impegnare nello stop al proprio programma missilistico e nucleare ed in cambio gli Stati Uniti avrebbero dovuto allentare la propria presenza militare nella penisola. Proposta che, mesi addietro, venne sdegnosamente rigettata da Washington. Le cose oggi potrebbero cambiare, la rinnovata collaborazione tra due storici alleati è una realtà così come il nuovo clima disteso tra le due Coree.

Cosa cambia dopo questo summit

Curioso che la visita di Kim non sia stata annunciata dalla Cina, ma il governo di Pechino ha definito la stessa "non ufficiale", anche se di fatto aveva tutte le caratteristiche di una visita di Stato così come mostrato dalle fotografie che hanno letteralmente fatto il giro del mondo. Quanto accaduto cambia notevolmente le cose e suona come un chiaro avvertimento nei confronti di Washington.

Pubblicità

La Cina sta lavorando per ristabilire un clima di pace nella regione e non è disponibile a tollerare ulteriori 'colpi di testa'. Come dimostrazione di buona volontà, Pechino offre alla Casa Bianca l'immagine di un leader nordcoreano cordiale ed aperto al dialogo, disponibile a trattare su quanto gli viene richiesto, ma non accetterà una soluzione unilaterale. Quella di Kim non è certamente una 'resa senza condizioni', a maggior ragione oggi che ha ritrovato lo storico punto di riferimento politico.

Pubblicità

Washington, dal canto suo, ha espresso soddisfazione su quanto avvenuto, sbandierando i successi dell'amministrazione Trump e della sua campagna di pressioni contro la Corea del Nord. In realtà gli Stati Uniti sanno bene che il rinnovato asse Corea del Nord-Cina non è esattamente una buona notizia. Ciò che Kim Jong-un esprimerà a Trump nel corso del futuro incontro è stato in gran parte concordato con Pechino. La nuova Guerra di Corea è pertanto terminata senza mai aver avuto un principio, il braccio di ferro con la Cina che viene combattuto su altri campi di battaglia è solo alle fasi iniziali.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto