Il gruppo di Donald Trump si sfoltisce ancora una volta, a dare le dimissioni ora è la direttrice della comunicazione Hope Hicks, che collaborava a stretto contatto con il presidente degli Stati Uniti d'America.

Hope ha comunicato direttamente a Trump le sue dimissioni sostenendo che stava cercando e valutando altre opportunità di lavoro, il presidente fa sapere così la notizia e non nasconde il dispiacere di non averla più tra i suoi collaboratori nella Casa Bianca :"Mi mancherà averla al mio fianco"

Da modella alla Casa Bianca

Hope Charlotte Hicks, prima di approdare alla Casa Bianca, ha avuto una carriera da modella.

Ancora adolescente è apparsa sulla rivista Greenwich, successivamente ha posato per una campagna pubblicitaria di Ralph Lauren ed è stata scelta come modella per il libro The it girl.

Dopo essersi laureata ha iniziato a lavorare nelle relazioni pubbliche incontrando Ivanka Trump, la quale era una cliente della società per cui lavorava, le due hanno subito stretto un forte rapporto tanto che la Hick è entrata a far parte del team del marchio di moda Ivanka Trump Collection. Dopo neanche tre mesi ha incominciato a lavorare a stretto contatto con Donald Trump come addetta stampa delal sua campagna elettorale.

Le cause dell'abbandono

Si parla tanto delle "bugie bianche" di Hope Hicks durante la permanenza nella Casa Bianca. L'ex direttrice infatti , secondo quanto dichiarato dalla stampa americana, avrebbe coperto il suo presidente in vicende internazionali e interne al gruppo Trump.

Sarebbe stata infatti la stessa Hope a confermare le sue "bianche omissioni" martedì 27 Febbraio 2018 durante il suo intervento al Congresso riguardante le indagini sul Russiagate, ossia sulle possibili interferenze tra la campagna elettorale di Trump e il Cremlino.

Secondo indiscrezioni, tale comportamento della Hicks non sarebbe piaciuto al Presidente e sarebbe stato fonte di un loro dissapore. Non sarebbe la prima volta che la ex direttrice delude Trump, infatti anche quando era scoppiato lo scandalo Porter, poco tempo fa, per il quale l'ex segretario dello staff del presidente aveva dato le dimissioni in seguito alla accuse di violenze sessuali a lui rivolte dalle sue ex mogli, Hope Hicks, che era legata sentimentalmente a Porter, non avrebbe svolto il suo lavoro di direttrice in maniera professionale difronte al suo coinvolgimento sentimentale.

Aperte le candidature

Nonostante il dispiacere per la fine della collaborazione con Hope Hiks, Trump sta già pensansdo alla sua possibile sostituta. Per i giornali americani si è aperta la caccia ai rumors, cercando di capire chi potrebbe essere la prossima candidata. Secondo il Wall Street Journal la nominata potrebbe essere Marcedes Schlaap, che dallo scorso settembre è la responsabile delle comunicazioni strategiche della Casa Bianca.

Questo ruolo era ricoperto dalla stessa Hope prima di diventare la direttrice di Trump. Aspetteremo l'ufficializzazione del nome dalla bocca del presidente stesso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto