Notte di vera e propria guerriglia urbana quella appena trascorsa a Ferrara, in Emilia Romagna. Secondo quanto riportano diverse fonti giornalistiche, al momento abbastanza confuse, pare che decine di immigrati, circa 40 o 50, prevalentemente di nazionalità nigeriana, siano scesi in strada nel quartiere Gad, distruggendo qualsiasi cosa abbiano trovato. La causa scatenante della furia dei nigeriani pare sia stata la notizia, subito smentita dalle autorità italiane, della morte di un loro connazionale, investito da un’auto mentre cercava di sfuggire ad un inseguimento delle forze dell’ordine.

Comunque sia, quanto accaduto nella città emiliana, dimostra la situazione esplosiva in cui si trovano la maggior parte dei grandi centri abitati in Italia. O almeno, così la pensa il leader della Lega Matteo Salvini il quale, condividendo un video dell’accaduto sul suo profilo Facebook, promette che si recherà presto a Ferrara per, dice, “mettere un po’ di cose apposto”.

La ricostruzione dei fatti: la fake news della morte del nigeriano scatena la violenza

La notizia è di quelle che fanno subito il giro dei mass media perché indignano i ‘normali’ cittadini.

Il quartiere Gad di Ferrara è stato scenario, la scorsa notte, di una violenta rivolta da parte di gruppi di nigeriani inferociti che, al loro passaggio, hanno distrutto qualsiasi cosa gli si parasse davanti, come cassonetti e cartelli stradali, e hanno minacciato pesantemente i numerosi agenti delle forze dell’ordine giunti sul posto per cercare di placare la furia degli immigrati. I fatti si sono svolti soprattutto intorno a viale Costituzione, dopo che, verso le 20:30, un uomo che fuggiva dai carabinieri, anche lui nigeriano, è stato investito da un’auto.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Matteo Salvini

Trasportato in ospedale, le sue condizioni sono state considerate di media gravità, ma le voci che sono circolate in città lo davano persino per morto. Questa fake news ha quindi scatenato la guerriglia urbana.

Matteo Salvini: ‘Il video che non vedrete nei tg’

I fatti incresciosi verificatisi a Ferrara hanno naturalmente fatto saltare dal letto il ministro dell’Interno Matteo Salvini che, questa mattina, appena alzato, ha condiviso su Fb un breve video dell’accaduto, corredandolo con il solito corrosivo commento.

Il leader della Lega premette che quelle immagini non verranno trasmesse nei telegiornali e prega i suoi follower di pensarci loro a diffonderle in rete. Lui stesso definisce come “guerriglia” quanto accaduto nella città emiliana e se la prende con le “bande di nigeriani” che, oltre a rovesciare cassonetti e a creare disordini, si sono addirittura permessi di accerchiare e minacciare i carabinieri intervenuti per sedare i riots. Di fronte a questa preoccupante situazione, Salvini promette di recarsi presto in città “per mettere un po’ di cose apposto”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto