La Camera dei Deputati molto spesso diventa luogo in cui si scatena una vera e propria bagarre. Non esattamente una grande pubblicità per chi, in quel luogo, dovrebbe far valere il diritto di rappresentanza dei cittadini e i principi della democrazia. Quello che è accaduto nel giorno di San Valentino in Parlamento, invece, esce ampiamente dai binari e va ben oltre quello che si era percepito inizialmente.

Pubblicità
Pubblicità

I primi video, infatti, raccontavano di fascicoli lanciati nei confronti del presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, ma un video pubblicato dal Movimento Cinque Stelle mette in evidenza un faccia a faccia tra il deputato del Partito Democratico Marattin e quello che la stessa pagina grillina definisce come "portavoce". In realtà si tratta di Andrea Zolezzi.

Il Pd contesta Fico

A scatenare la bagarre era stato un intervento del deputato del Movimento Cinque Stelle D'Ambrosio.

Pubblicità

Il gesto delle manette rivolto verso gli esponenti del Partito Democratico è stato malvisto dai 'dem' che, quasi subito, hanno chiesto l'espulsione da parte del presidente della Camera dei Deputati Fico. Il mancato provvedimento e delegato, eventualmente, al giudizio del Collegio dei questori della Camera ha fatto andare su tutte le furie gli esponenti del centro-sinistra che hanno addirittura lanciato un fascicolo verso lo scranno dove il presidente siede. Nel video diffuso dal Movimento Cinque Stelle, però, si può notare come si arrivi ad un faccia a faccia piuttosto acceso tra Marattin e Zolezzi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
M5S Pd

Zolezzi parla di aggressione subita

Le immagini al rallentatore chiariscono in maniera abbastanza inequivocabile che Marattin, dopo aver parlato a muso duro con le sua controparte, pone le mani a contatto con la faccia dell'interlocutore. Parlare di schiaffo potrebbe apparire esagerato, ma non è dato sapere quale sia l'intensità dell'impatto tra le mani dell'esponente del Partito Democratico ed il portavoce del Movimento Cinque Stelle.

Il dato di fatto ed oggettivo è che Marattin alzi le mani nei confronti di un avversario politico dopo una discussione in cui, con buona tranquillità, non ci si è scambiati parole tenere. Zolezzi, in un post successivo, ha riferito di essere stato aggredito verbalmente e fisicamente dall'altro protagonista della vicenda. A ciò si aggiunge il post del Movimento Cinque Stelle che sottolinea come il Pd si comporti così poiché ha esaurito gli argomenti.

Pubblicità

Ecco il video:

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto