Il faccia a faccia televisivo andato in onda l’altra sera sugli schermi di La7, durante il talk show Otto e mezzo, tra la conduttrice Lilli Gruber e il leader della Lega Matteo Salvini, oltre ad aver rappresentato un record di ascolti per la trasmissione della tv di Urbano Cairo, rischia di entrare a pieno titolo negli annali del tubo catodico. Uno scontro a tratti vibrante e non privo di momenti di forte tensione, quello tra la ‘rossa’ giornalista, ex Tg1, e il Ministro dell’Interno.

Pubblicità
Pubblicità

È noto a tutti che la Gruber, per usare un eufemismo, non stimi molto il ‘capitano’, ovviamente ricambiata. Salvini aveva addirittura minacciato di non voler farsi ospitare ad Otto e Mezzo, causa l’antipatia dell’intervistatrice. Ma poi il duello rusticano è andato comunque in onda. Tra i numerosi spettatori c’era anche Marcello Veneziani, giornalista ‘di destra’, attualmente collaboratore de Il Tempo, il quale ha lanciato un attacco ‘sessista’ alla collega, parlando di “faziosità isterica”.

Pubblicità

Il tweet di Veneziani contro Lilli Gruber

Su La7 è ancora in corso il rovente dibattito tra Matteo Salvini e lilli gruber quando, nella serata di mercoledì 8 maggio, Marcello Veneziani decide di prendere carta e penna virtuali per vergare un messaggio di fuoco da affidare ai social network. L’arma scelta è quella di Twitter. “Fa vomitare la faziosità isterica della Gruber e della sua spalla nei confronti di Salvini”, cinguetta Veneziani con parole che le femministe definirebbero sessiste, visto che scrive “isterica”.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini

I suoi strali sono rivolti anche contro il collega Alessandro De Angelis, il corsivista dell’Huffington Post, presente negli studi di Otto e Mezzo allo scopo di ‘bastonare’ il Vicepremier insieme alla pasionaria Gruber.

Secondo Veneziani, poi, con il suo atteggiamento, la conduttrice sarebbe riuscita persino a “rendere simpatico Salvini anche a chi non ne aveva per lui”.

Le reazioni social alle accuse del giornalista

Insomma, a detta di Marcello Veneziani, l’atteggiamento spocchioso, irritante e di continua sfida nei confronti di Matteo Salvini, tenuto da Lilli Gruber durante tutto il corso della puntata di Otto e Mezzo, avrebbe ottenuto come primo risultato quello di spostare preferenze e simpatie dalla parte del leader leghista, non certo in senso contrario.

Pubblicità

Presa di posizione che, però, scatena reazioni social contrastanti. “Trasmissione da brividi, da far impallidire la faziosità di Santoro! Veramente penoso!”, commenta Sandro P. il post di Veneziani. “Ha ragione Veneziani, ho il dubbio che la Gruber in realtà sia pagata per aumentare il consenso verso Salvini”, ironizza invece un certo Attilio. Ma non mancano anche i cinguettii di segno opposto. “A me Salvini continua a starmi sulle balle, dopo ieri anche di più”, ci tiene a sottolineare Stefano L.

Pubblicità

“Una volta che una giornalista fa delle domande serie, questa è la reazione”, cinguetta invece John M che ha visto nell’intervista di Lilli Gruber un fulgido esempio di alto giornalismo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto