Secondo alcune ipotesi, il vicepremier Matteo Salvini avrebbe utilizzato i Voli di Stato anche per effettuare i propri comizi elettorali. Non è ancora chiaro se ciò sia vero, ma la Corte dei Conti ha avviato una procedura per accertare eventuali colpe.

Pubblicità
Pubblicità

I voli di Stato, infatti, possono essere utilizzati dai ministri esclusivamente per impegni di interesse istituzionale, e non per comizi di partito. Il vicepremier ha dichiarato di sentirsi del tutto sicuro e limpido da colpe, mentre il M5S si augura che la questione si risolva presto nel modo più limpido possibile.

Aperto fascicolo per capire se Salvini abbia utilizzato Voli di Stato per comizi

Secondo quanto emerso prima sul quotidiano "La Repubblica", e poi confermato da alcune fonti della Procura del Lazio, la Corte dei Conti avrebbe avviato un fascicolo esplorativo sulla questione dei Voli di Stato utilizzati dal ministro dell'interno Matteo Salvini.

Ipotesi Corte dei Conti: voli di Stato utilizzati da Salvini per comizi - ilprimatonazionale.it
Ipotesi Corte dei Conti: voli di Stato utilizzati da Salvini per comizi - ilprimatonazionale.it

Il materiale al momento sarebbe nelle mani del viceprocuratore generale Bruno Tridico.

Stando ad alcune ipotesi, infatti, potrebbe sembrare che Salvini abbia sempre fatto in modo di far coincidere impegni istituzionali con i propri comizi elettorali, in modo così da poter sfruttare i Voli di Stato per spostarsi. A quanto stabilito dalle regole, di norma i ministri devono utilizzare i Voli esclusivamente per gli impegni legati alla propria attività di Stato, e non possono invece sfruttarli per comizi o attività personali o di partito.

Pubblicità

Ci sarà adesso da capire se le ipotesi sono fondate, oppure se si riveleranno accuse del tutto false. Nel frattempo Salvini ha replicato di sentirsi del tutto sereno al riguardo.

Salvini: 'Da parte mia nessun abuso', M5S: 'Se ci sono piccole ombre da chiarire, è bene che lo faccia Salvini'

Il ministro dell'interno Salvini ha subito dichiarato fermamente che da parte sua non vi sarebbero state irregolarità o abusi. Non ha mai utilizzato voli di Stato o di Polizia per comizi, ma sempre e soltanto in occasione di impegni istituzionali.

Afferma dunque che sfida chiunque intenda affermare il contrario.

Proprio da un comizio a San Severo, in provincia di Foggia, Salvini quindi dichiara di essere ormai indagato ovunque e per qualsiasi ragione, dal sequestro di persona al razzismo, nonostante lui ritenga di essere uno dei ministri meno costosi nell'intera storia del ministero dell'interno.

Fonti del Movimento 5 Stelle si dicono perplesse dagli eventi, ma fiduciose. A loro parere, infatti, la faccenda sembra strana, dal momento che la Corte dei Conti ha avviato un fascicolo.

Pubblicità

Sembrerebbe insomma che qualche punto oscuro ci sia. In tal caso, dicono, sarà bene da parte di Salvini far luce. "E siamo sicuri che lo farà".

Leggi tutto