Con la crisi tra le due forze di governo che sembra ormai a un passo, Conte ha deciso di prendere posizione. Ha infatti comunicato che oggi pomeriggio terrà una conferenza stampa a Palazzo Chigi durante la quale dirà "alcune cose importanti". Secondo le voci che circolano non sarà né un addio né un ultimatum, ma il Premier probabilmente è intenzionato a spiegare la propria posizione e illustrerà le sue condizioni affinché l'esecutivo possa sopravvivere.

Pubblicità
Pubblicità

La conferenza stampa del Premier Conte

Alla luce dei contrasti tra M5S e Lega che sembrano essersi accentuati in seguito al risultato delle elezioni Europee, il Premier Conte ha ora deciso di dire la sua e spiegare le condizioni necessarie affinché il Governo prosegua nel suo lavoro. Nel caso in cui le sue parole venissero accolte in modo negativo dai partiti della maggioranza, pare probabile che si tornerà al voto a settembre.

Pubblicità

Conte ha dunque spiegato che oggi, alle 18.15, terrà a Palazzo Chigi una conferenza stampa, trasmessa anche sulla sua pagina Facebook. Avrebbe infatti importanti cose da dire a tutti gli italiani. Non dovrebbe essere un vero e proprio ultimatum, ma è probabile che si tratterà di un richiamo estremamente duro all'intera compagine di governo.

Conte, a differenza di un anno fa, quando era giudicato con profondo scetticismo, ha indubbiamente guadagnato una grande popolarità e un consenso molto massiccio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Matteo Salvini

Non è da sottovalutare anche il fatto che proprio da stasera il Premier potrà contare anche sull'appoggio indiretto di Papa Francesco, che tornerà dalla Romania e ha avuto modo di definirlo un uomo intelligente e che è cosciente di cosa parla. In conclusione, la cosa più probabile è che Conte richiami Lega e Movimento 5 Stelle alla responsabilità e alla dignità, in quanto un clima di perenne campagna elettorale e di scontro perpetuo è evidentemente un danno per il paese.

Salvini sempre più legato ai 'Ministri tecnici'

Nonostante l'aria sempre più aspra, il Ministro del'Interno Matteo Salvini non sembra avere alcuna intenzione di arrestarsi e continua a porre dure condizioni ai 5 Stelle, tra Flat Tax e Decreto Sicurezza Bis. Inoltre, stando a quanto emerso, sembra essere sempre più vicino ai due Ministri più tecnici di questo governo, Enzo Moavero Milanesi e Giovanni Tria.

Pubblicità

La situazione sembra scuotere sempre più nel profondo il M5S. Al punto tale che, secondo alcune fonti, Salvini avrebbe già deciso di tornare al voto. Per questo, qualche osservatore avanza l'ipotesi di un ritorno a nuove elezioni addirittura prima del 29 settembre. Se davvero così sarà, la cosa più probabile è che si passerà prima per delle consultazioni, e poi, se non si troverà un accordo, si deciderà definitivamente per un nuovo voto.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto