Bellissima pagella e brava, bravissima Greta Thunberg, così brava che il prossimo anno non andrà a Scuola. Proprio così. L'attivista svedese che ha sposato la causa climatica a soli 16 anni, ha deciso di non continuare gli studi nel 2020, prendendosi un gap year da dedicare al suo impegno in giro per il mondo.

La pagella perfetta di Greta: tutto ottimo, tranne in 'scienze del consumo'

Una studentessa modello sembrerebbe la piccola grande Greta Thunberg, nonostante i suoi fridays off, anzi, pardon, Fridays for Future.

Così, infatti, sono stati chiamati i suoi venerdì di sciopero da scuola, a favore della causa ambientalista. Nella pratica, la ragazza ha deciso di saltare la scuola per tutti i venerdì dell'anno, presidiando i cancelli con un cartello scritto in svedese "Sciopero per il clima" al posto dello zaino con i libri.

Libere scelte, certamente condivise con la famiglia. Da lì, il tour mondiale per sensibilizzare la gente sul problema ecologico, ambientalista, lanciando pseudo-anatemi alla Comunità Europea e tonanti slogan, tra cui uno dei più celebri è: "State rubando il futuro ai vostri figli".

Ineccepibile.

La vecchia guardia che pensava che il mondo si cambiasse con la cultura è avvisata. Ad ogni modo, la rivista svedese Dagens Nyheter ha pubblicato sulle sue pagine la pagella di Greta ottenuta al nono anno di frequenza alla Kringlaskolan Soedertaelje di Stoccolma. Su 19 materie, ben 14 le A, ossia la valutazione più alta possibile. Un bel 10, quindi, in inglese, francese, matematica, storia e fisica.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Scuola

Tra questo tripudio di A, figura anche qualche B: svedese, ginnastica e "scienze del consumo". Per uno strano scherzo del destino, la valutazione in scienze del consumo è B. Che non è un brutto voto, assolutamente, ma non è A. Come a dire che Greta Thunberg predica bene, ma razzola (o studia) un po' meno bene.

Greta Thunberg, il grande dubbio: secchiona o furbacchiona?

Quisquilie. La ragazza è valida e volenterosa e sostiene di aver recuperato le assenze scolastiche studiando a casa.

Se invece di scioperare, inoltre, avesse frequentato la scuola, lei è sicura che avrebbe preso tutte A. Purtroppo, come spesso accade, impegni internazionali l'hanno trattenuta dagli studi. Ma si rifarà il prossimo anno.

Anzi, no. Il prossimo anno starà a casa. O meglio, nella sua casa globale in giro per il mondo. Quel che è certo è che Greta il prossimo anno non andrà a scuola. Sopraggiunti impegni internazionali richiedono la sua presenza fisica a fattiva, cosa ovviamente incompatibile con la routinaria frequenza scolastica.

È prevista una sua visita negli States, probabilmente all'ex Presidente Obama. La ragazza non prenderà l'aereo perché ritenuto troppo inquinante. Scegliera presumibilmente una nave propulsa a combustibile rigorosamente green. I detrattori suggeriscono il metodo più naturale al mondo: il nuoto o, in alternativa, una barca a propulsione umana. Ma pare che Greta non sia troppo d'accordo. Chissà, magari cambierà idea.

Per la scuola, logicamente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto