Esplode sui social network e sui mass media la bomba Maria Giovanna Maglie, la prosperosa giornalista veneziana di simpatie, per così dire, sovraniste. La Maglie, ospite nella serata di venerdì 7 giugno della trasmissione Belve, condotta sul Canale 9 da Francesca Fagnani (compagna di Enrico Mentana), si è lasciata sfuggire alcune indiscrezioni sulle presunte preferenze amorose dei due leader del governo gialloverde, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, che sicuramente non faranno piacere al primo, mentre inorgogliranno il secondo. Parlando delle rispettive love stories dei capi di M5S e Lega con, rispettivamente, Virginia Saba e Francesca Verdini, la Maglie ha rivelato che, secondo diverse voci di corridoio, le storie d’amore dei due politici siano state costruite ad arte.

Insomma, false. Le motivazioni che si celerebbero dietro questa discutibile scelta comunicativa (se queste illazioni fossero confermate) sono però diverse: Di Maio avrebbe lo scopo di nascondere la sua presunta omosessualità, mentre Salvini, al quale “le donne piacciono”, lo farebbe solo per opportunità.

L’intervista di Maria Giovanna Maglie a Belve: ‘M5S ha chiesto la mia testa in Rai’

Rimasta forse scottata dalla mancata assegnazione di una striscia televisiva, da mandare in onda subito dopo il Tg1 delle 20:00, nello stile de Il Fatto di Enzo Biagi, Maria Giovanna Maglie ha deciso di togliersi qualche sassolino dalla scarpa. L’occasione giusta si è presentata durante la sua ospitata nel programma Belve condotto da Francesca Fagnani, in onda sul Canale 9 nella serata venerdì 7 giugno.

Dalle anticipazioni fornite dal blog Dagospia, si apprende dalla stessa Maglie che Matteo Salvini l’avrebbe voluta in Rai, mentre tutto il M5S, compreso Luigi Di Maio, “ha chiesto la mia testa”. Ottenendola evidentemente. Un ottimo motivo di risentimento per la giornalista sovranista che spiega, forse, la bassezza dell’attacco sferrato al leader pentastellato.

‘Le storie d’amore dei due Vicepremier sono costruite ad hoc’

Le storie d'amore dei due Vicepremier sono costruite ad hoc. Quella di Di Maio serve a far tacere le chiacchiere sulla sua presunta omosessualità”, ha dichiarato senza peli sulla lingua Maria Giovanna Maglie di fronte alla sbigottita collega la quale, per lavarsi le mani da ogni responsabilità, le ha chiesto di assumersi la responsabilità legale di quanto dichiarato.

La Maglie ha ribattuto confermando di volersi prendere ogni responsabilità, ma mettendo a sua volta le mani avanti: “Ho detto chiacchiere”. Secondo queste ‘chiacchiere’ riportate dalla giornalista classe 1952, le due love stories succitate sarebbero entrambe “costruite a tavolino”. Ma, mentre a Matteo Salvini piacciono sicuramente le donne e, quindi, la sua frequentazione con Francesca Verdini è solo “di facciata”, per quanto riguarda Luigi D Maio la situazione sarebbe un pochino più complessa. A detta della Maglie, infatti, “siccome sono a centinaia, a migliaia, le chiacchiere sulla presunta omosessualità” del leader M5S, il ruolo di Virginia Saba sarebbe proprio quello di far passare in secondo piano queste voci”.

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!