'Non ci sarà più nessun tipo di rapporto con l'ambasciatore britannico'. Parola di Donald Trump. Così il presidente degli Stati Uniti reagisce alla pubblicazione sul quotidiano inglese Daily Mail dei messaggi segreti di Sir Kim Darroch, ambasciatore britannico negli USA. La risposta piccata al giudizi poco lusinghieri di Sir Darroch è stata affidata ieri sera ad un tweet. Pubblicamente bollato come "inetto" e "incapace", il numero uno della Casa Bianca non ci sta e replica alle feroci critiche del diplomatico britannico.

Pubblicità
Pubblicità

L'ambasciatore inglese negli ultimi due anni ha inviato numerose email al governo di Londra, esprimendo giudizi negati su Donald Trump e sulla sua amministrazione, dipingendo un quadro negativo della situazione all'interno della Casa Bianca. Trump in particolare viene descritto come insicuro e vanesio e i suoi discorsi pieni di bugie. Parole sprezzanti che hanno suscitato le ire del presidente USA e fatto esplodere il caso diplomatico.

Pubblicità

Trump e le critiche alla May

Il presidente degli Stati Uniti non ci sta e chiede le immediate dimissioni del diplomatico britannico, pena l'interruzione dei rapporti diplomatici con il Regno Unito.

Nel suo tweet, oltre a chiedere la rimozione dall'incarico di Sir Darroch, Trump colpisce anche Theresa May, rallegrandosi del fatto che presto nel Regno Unito ci sarà un nuovo premier. Un'ottima notizia secondo il presidente americano che rimprovera alla May e ai suoi di aver fatto un disastro con la Brexit.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica

Trump, infatti, accusa la premier britannica di non avere ascoltato i suoi consigli in merito all'uscita del Regno Unito dall'Europa.

L'irritazione di Trump è montata dopo la reazione della May e del governo britannico che hanno pubblicamente dato pieno sostegno a Sir Darroch, definendo gravissima la divulgazione di informazioni che sarebbero dovute rimanere riservate. Il governo britannico, vista l'imminente uscita dall'Europa, è consapevole di non potersi permettere l'ostilità degli Stati Uniti, ma rivendica la legittimità del lavoro svolto dal suo uomo a Washington.

Nonostante il rischio di incrinare irreparabilmente i rapporti con la Casa Bianca, infatti, Teresa May ha reagito alle provocazioni di Trump confermando la totale fiducia al suo ambasciatore.

Ora è caccia alla "talpa" che ha fornito al Daily Mail le scottanti email con le indiscrezioni di Sir Darroch. Si pensa ad un alto funzionario inglese o, addirittura, ad un sottosegretario del governo di Londra, perché le comunicazioni erano note solo ad un gruppo ristretto di persone.

Pubblicità

Tra le ipotesi c'è anche quella di una figura di spicco pro Brexit che avrebbe voluto con questo gesto far rimuovere l'ambasciatore britannico, europeista convinto e portare Regno Unito e USA allo scontro diplomatico.

Trump, del resto, ha sempre sostenuto di volere come ambasciatore a Washington Nigel Farage, sostenitore della Brexit e amico personale. Inoltre, la reporter autrice dell'articolo sul Daily Mail, Isabel Oakeshott, oltre ad essere un'accanita brexiter, accusata di rapporti poco chiari con la Russia, è anche vicina ad Arron Banks, il controverso finanziere noto per la campagna anti Ue e sostenitore di Farage.

Pubblicità

Diplomazia al lavoro per ricucire lo strappo

La diplomazia britannica è al lavoro per tentare di evitare la rottura dei rapporti con Washington. Così, mentre Jeremy Hunt, ministro degli Esteri ha promesso una dura reazione contro i responsabili della diffusione dei messaggi di Sir Darroch, Liam Fox, responsabile per il commercio internazionale ha dichiarato che presenterà le sue scuse a Ivanka Trump durante la visita programmata a Washington.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto