A tenere in banco sui mass media in questi giorni sono certamente le trattative tra M5S e Pd per cercare di dare vita ad un governo guidato da Giuseppe Conte nel ruolo di Presidente del Consiglio. Nonostante le ripetute schermaglie tra le due forze politiche, con il leader pentastellato Luigi Di Maio finito al centro di aspre polemiche, l’accordo tra 5 Stelle e dem sembra ormai in dirittura d’arrivo.

Ci sono da limare gli ultimi dettagli, come i nomi della squadra di governo e i punti da inserire nel programma. Ma nell’alleanza giallorossa potrebbero finire anche altri partiti. Tra questi, si vocifera di una trattativa aperta anche con Sinistra Italiana, il piccolo partito dell’ex Segretario Nicola Fratoianni. Il politico di sinistra ha pensato bene di criticare i rivali di destra di Fratelli d’Italia, accusandoli di avere nostalgia dei nazisti.

La risposta stizzita di Giorgia Meloni non ha tardato ad arrivare: cerca di distogliere l’attenzione dall’alleanza con M5S e Pd “parlando del ventennio fascista”.

Fratoianni accusa Fratelli d’Italia: ‘Vergogna’

Tra le innumerevoli manifestazioni di piazza organizzate da Fratelli d’Italia per protestare contro la nascita del governo giallorosso, formato dall’unione di M5S e Pd, c’è anche quella che si terrà a Sesto San Giovanni, vicino Milano, l’8 settembre prossimo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica M5S

Una data evocativa, visto che l’8 settembre del 1943 il governo italiano guidato dal generale Pietro Badoglio firmo l’armistizio con gli Alleati anglo-americani. Un giorno che per tutti i fascisti, ex o post che siano, ha sempre simboleggiato il tradimento degli italiani nei confronti di Benito Mussolini. ‘Da sempre la data dei traditori’ è infatti lo slogan di presentazione della manifestazione lombarda.

Una frase che ha fatto saltare la mosca al naso a Nicola Fratoianni il quale, loda la data dell’8 settembre 1943 perché “giorno in cui si pose fine alla follia della guerra nazi-fascista”. Ma non è tutto perché, a detta di Fratoianni, “evidentemente dalle parti di Fratelli d’Italia, sicuramente fra quelli di Sesto San Giovanni, c’è solo tanta nostalgia dell’alleanza con i nazisti”. Al leader di Sinistra Italiana viene in mente solo un termine per definire la Meloni e i suoi: “Vergogna”.

La replica della Meloni: ‘Governo M5S-Pd ha benedizione dei poteri finanziari’

Un attacco sotto la cintura, quello portato da Nicola Fratoianni, che ovviamente non poteva lasciare silente la combattiva Giorgia Meloni. La pasionaria della destra italiana ha deciso di rispondere tramite social network, con un breve ma incisivo post pubblicato sul suo profilo Facebook. “Nicola Fratoianni, il segretario di Sinistra Italiana - scrive la Meloni per replicare al rivale di sinistra - sta per apparecchiarsi al tavolo del governo delle poltrone insieme al M5S e al Pd e con la benedizione dei poteri finanziari e delle lobby europee”.

Insomma, secondo la leader di Fd’I, il comunista Fratoianni non avrebbe scrupoli ad allearsi con il potere capitalistico pur di ottenere qualche poltrona di governo. Ma “come fare per distogliere l’attenzione dei compagni da tanto squallore?”, si chiede polemicamente la Meloni. “Facile - si risponde subito dopo lei stessa - attaccare Fd’I parlando del ventennio fascista”. Un atteggiamento bollato semplicemente come penoso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto