Fabio Sanfilippo, caporedattore di Radio Rai, è finito al centro di alcune polemiche che sono nate da un suo post su Facebook. Un testo in cui criticava aspramente il leader leghista, preannunciando che, presto, sarebbe arrivato al suicidio dato che avrebbe perso tutto ciò che si era costruito attraverso la politica. Non è mancata la reazione di Salvini che non ha gradito soprattutto il fatto che sia stata citata la figlia all'interno del post.

La Rai ha già preannunciato l'apertura di un procedimento disciplinare, non mancando di prendere le distanze e stigmatizzare i pensieri espressi dal giornalista.

Sanfilippo prevede la fine politica di Salvini

Nel post di Fabio Sanfilippo ci sono diversi passaggi che richiamano a quello che sarebbe un destino di quasi ineluttabile oblio poltiico per la Lega e Salvini. Un destino che potrebbe essere complicato da affrontare, alla luce di quelle che sarebbero alcune peculiarità poco positive di Salvini e che il giornalista non manca di elencare rivolgendosi al diretto interessato in seconda persona.

"Non hai - evidenzia - un lavoro, non sai fare niente, non hai un seggio da parlamentare europeo, hai perso il posto da ministro, certo stai in parlamento, ma con la vita che ti eri abituato a fare sei mesi e ti spari". Parole dure almeno quanto nel passaggio in cui evidenzia che, politicamente, si sarebbe "impiccato da solo", probabilmente in riferimento alla condotta che ha portato all'apertura della crisi di governo maturata ad agosto per volontà della Lega.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Lega Nord

"Mi dispiace - ha proseguito Sanfilippo - per tua figlia, ma avrà tempo per riprendersi, basta farla seguire da persone qualificate".

Nel corso della trasmissione In onda di La 7 Salvini ha replicato duramente sottolineando come un giornalista pagato dagli italiani non possa permettersi di dire tutto ciò: "Vergognati, schifoso che non sei altro". A non andare proprio giù al numero 1 del Carroccio è stato il fatto che sia stata tirata in ballo sua figlia, una bambina di sei anni.

Rai apre procedimento disciplinare

La Rai ha aperto un procedimento disciplinare contro Sanfilippo. Il diretto interessato non si è, secondo quanto riporta Repubblica, detto pentito di quanto accaduto, ma ha ammesso che, potendo tornare indietro, avrebbe riscritto il post senza citare la figlia del leader della Lega e rendendo invece più chiaro il riferimento al suicidio.

La Rai ha emanato un comunicato ufficiale in cui ha inteso mettere in chiaro il proprio punto di vista.

"L'azienda considera gravissime le affermazioni fatte dal giornalista sul proprio profilo Facebook". Ancora più pesante è stato il commento dell'ad Fabrizio Salini in alcune dichiarazioni rilasciate all'Adnkronos. "Inaccettabile. Ingiustificabile. Gravissimo". Tre aggettivi che qualificano il punto di vista dei vertici Rai su quello che è stato il pensiero pubblicato da Sanfilippo sul proprio profilo social.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto