Come era logico aspettarsi, l’inedito duello televisivo tra Matteo Renzi e Matteo Salvini si sta portando dietro degli strascichi polemici anche a molte ore dalla conclusione della storica puntata di Porta a Porta che li ha visti confrontarsi faccia a faccia e senza esclusione di colpi di fronte al conduttore Bruno Vespa. I due leader politici, rispettivamente di Italia Viva e della Lega, se le sono date mediaticamente di santa ragione, non risparmiandosi nemmeno colpi sotto la cintura, come quando Renzi ha accusato apertamente l’avversario di aver “detto che la pacchia è finita a delle ragazze violentate”.

Insomma, i due si sono dati reciprocamente del bugiardo a più riprese. Ma la sfida, almeno secondo la maggior parte degli osservatori, è terminata sostanzialmente in parità. Discorso chiuso con lo spegnimento delle luci nello studio di Porta a Porta allora? Nemmeno per idea, visto che Renzi ha continuato la sua battaglia mediatica sui social, invitando caldamente Salvini a rispondere e a “non fuggire” sui 49 milioni di euro spariti dalle casse della Lega ai tempi di Bossi.

Matteo Renzi accusa Matteo Salvini da Vespa: ‘Io dico che lei ha utilizzato quei soldi’

“C’è un punto però Salvini su cui lei deve chiarezza - punta il dito ad un certo punto Matteo Renzi - e il punto fondamentale è che, mentre sui russi io credo alla sua parola, aspetto soltanto che abbia la forza e l’onestà intellettuale di querelare Savoini, io le faccio una domanda rispetto ad una sentenza che invece è passata in giudicato.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Matteo Salvini Matteo Renzi

Perché la sentenza sui 49 milioni non è più una sentenza mia, sua o un’indagine. Perché noi siamo garantisti: fino a che non c’è la Cassazione rispettiamo. Questa sentenza dice che questi 49 milioni sono spariti. Bossi e Maroni dicono che li ha spesi lei, non è che lo dice Renzi o Zingaretti”. In pratica, Renzi chiede conto a Matteo Salvini dei denari spariti dalle casse di via Bellerio, fingendo solidarietà sul Russiagate, ma infilando il coltello nella piaga salviniana dei rapporti con Gianluca Savoini.

“E certo, con gli altri 65 a comprare gelati”, prova a difendersi con l’arma dell’ironia il leader della Lega. “Non faccia battute, sono cose serie - lo rimprovera però Renzi - e non la può buttare sempre sullo scherzo, si torna lì. Lei è pagato da 27 anni per rispondere agli italiani. Allora, questi 49 milioni li ha utilizzati o no? Questa è la domanda che io le faccio da tempo. Io dico che lei ha utilizzato quei soldi che lo Stato italiano richiede indietro. Perché su questa roba che è una sentenza passata in giudicato lei non risponde mai?”.

L’attacco sui social del leader di Italia Viva a quello della Lega

Domande rimaste inevase, quelle sul destino dei 49 milioni della Lega. Ma Renzi decide di non mollare decidendo di pubblicare un post su Twitter in cui, condividendo il video di Porta a Porta, incalza nuovamente il suo avversario. “C’è una domanda precisa cui Salvini nemmeno ieri mi ha risposto - cinguetta il leader di Italia Viva - i famosi 49 milioni li ha spesi si o no?

Non è difficile - si lamenta il rottamatore - basterebbe una semplice risposta. Salvini ha usato quei soldi per alimentare la sua propaganda falsa sui social? Deve rispondere, non fuggire”, conclude.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto