Nei giorni scorsi si è svolta la giornata volta alla sensibilizzazione verso il problema della violenza sulle donne. Sul blog di Nicola Porro è stato pubblicato un articolo in cui veniva sottolineato che, all'interno della cultura fondamentalista islamica esisterebbero ancora persone che equiparano uomini e donne. Il fatto che la foto di copertina avesse Laura Boldrini con un velo e un gruppo di donne con il burqa sullo sfondo ha generato la reazione sdegnata della deputata che ha posto la questione all'attenzione di Twitter. Con un video su Youtube, invece, il conduttore e giornalista ha inteso puntualizzare alcuni aspetti.

Laura Boldrini si interroga sulla credibilità di Porro

Laura Boldrini sul suo profilo Twitter ha pubblicato il ritaglio di uno screenshot in cui compare la sua immagine utilizzata a corredo di un articolo apparso sul blog di Nicola Porro. Per l'appunto si nota lei con un velo bianco e una serie di donne con il burqa alle proprie spalle. Il titolo del pezzo è "La prima violenza sulle donne è quella islamica", ma la cosa che colpisce è il fatto che sia posta in evidenza la fonte, ossia il blog nicolaporro.it.

A ciò si aggiunge sulla foto una scritta evidente: Fotomontaggio. Il concetto, però, è chiarito dalla parte testuale del post che diventa un vero e proprio attacco a Porro. "Il diritto a una corretta informazione è un principio fondamentale che la stampa dovrebbe garantire a chiunque. Quanto vale la parola di un conduttore televisivo che diffonde fotomontaggi?". E come chiosa un hashtag che chiarisce il suo pensiero: #sequestoèungiornalista.

Porro chiarisce che il pezzo non è suo e non politicizzato

Con un video Nicola Porro ha inteso rispondere alla questione, ponendo in evidenza che si tratta di una foto come tante altre se ne trovano nel suo blog.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Pd

La foto di Laura Boldrini è reale ed è stato cambiato solo lo sfondo considerato che si tratterebbe di una prassi che sarebbe utilizzata in maniera sistematica per il suo sito. Porro sottolinea come il pezzo apparso sul suo sito sia scritto non da lui, ma da Corrado Ocone. Si tratta, come evidenzia, di un filosofo che non ha alcun tipo di legame con ambienti politici, men che meno gli si può attribuire un'eventuale appartenenza a "correnti sovraniste". Porro nel video chiarisce anche l'unico messaggio che si vorrebbe lanciare: "Dobbiamo combattere soprattutto contro quella cultura fondamentalista islamica che considera le donne esseri di Serie B".

"La foto sul sito - ha inteso chiarire - è semplicemente la solita foto che mettiamo sul sito. Lo capisce anche un bambino piccolo che non è un fotomontaggio". Con una piccola ricerca su google images alla voce "Laura Boldrini con velo" si noteranno diverse immagini che sembrano dare ragione al giornalista che ha ammesso che sia stato solo cambiato lo sfondo. Si attende di capire quale sarà la reazione della Boldrini che con la dicitura fotomontaggio poteva anche riferirsi proprio al diverso impatto reso dall'aver variato l'immagine alle sue spalle.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto