A due giorni dalla chiusura della campagna elettorale in Emilia-Romagna, l’endorsement di Sinisa Mihajlovic nei confronti di Matteo Salvini fa ancora discutere. Il tecnico serbo del Bologna calcio, già indimenticato campione di diversi club italiani come Lazio, Roma e Inter, nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano Il Resto del Carlino, non ha nascosto le sue simpatie politiche ed umane nei confronti del leader della Lega. Complimenti che gli sono costati una sequela di indecenti offese sui social network, legate alla leucemia che da qualche mese sta combattendo con tutte le sue forze.

Nei confronti di Mihajlovic, ovviamente, sono arrivate le manifestazioni di solidarietà dello stesso Salvini, ma anche del movimento delle Sardine che si è dissociato pubblicamente dalle offese social contro Sinisa. Ma Salvini si è reso anche protagonista di un durissimo botta e risposta con l’assessore alla Cultura della Giunta di Stefano Bonaccini, Massimo Mezzetti, che su Facebook ha ironizzato sul fatto che, secondo la Lega, un serbo come Mihajlovic non dovrebbe essere curato negli ospedali dell’Emilia-Romagna.

Sinisa Mihajlovic sta con Salvini: ‘Tifo per lui’

Ha fatto letteralmente esplodere i social network l’intervista rilasciata da Sinisa Mihajlovic a Il Resto del Carlino. L’allenatore serbo del Bologna, colpito da una gravissima forma di leucemia che sta cercando di sconfiggere con tutte le sue forze, non ha avuto timori nel dichiarare di tifare per Matteo Salvini e di sperare nella vittoria di Lucia Borgonzoni in Emilia-Romagna.

Mihajlovic ha rivelato di conoscere il leader della Lega da diverso tempo, di esserne amico e di averlo incontrato qualche giorno fa. Sinisa ha anche confessato che, se vivesse in Emilia-Romagna, voterebbe per la Lega alle prossime elezioni Regionali.

Il post di Mezzetti ironico su Mihajlovic

Una presa di posizione che, oltre a scatenare una pioggia di insulti irriferibili sui social network, legati alla malattia di Sinisa Mihajlovic, ha indotto Massimo Mezzetti a ironizzare proprio sulla sua situazione sanitaria.

“E pensare che, se dessimo retta a chi dice che negli ospedali dell’Emilia-Romagna va data la precedenza prima agli emiliano-romagnoli, poi agli italiani e poi agli altri - scrive su Facebook l’assessore alla Cultura nella Giunta emiliano-romagnola presieduta da Stefano Bonaccini - un serbo, non residente in Emilia-Romagna, non potrebbe curarsi”.

Matteo Salvini difende Mihajlovic e attacca l’assessore di Bonaccini: ‘Non è adatto a ricoprire quel ruolo’

Alla provocazione di Massimo Mezzetti ha replicato, a stretto giro di posta, proprio Matteo Salvini. “L’assessore Mezzetti sostiene che per la Lega un serbo come Mihajlovic non potrebbe essere curato in ospedale", scrive in una nota il leader della Lega ricordando che l’assessore non sarebbe stato candidato nuovamente in quel ruolo, probabilmente anche per questa "scemenza" su Mihajlovic.

Salvini si augura anche che il Governatore Bonaccini “censuri la scemenza del suo assessore”.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Matteo Salvini
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!