È bufera social contro Monia Faltoni. In un primo momento è stata la stessa consigliera del Pd al Comune di Prato a scatenarla, decidendo, giovedì 8 gennaio, di condividere sul suo profilo Facebook un vecchio post del 2018. In quell’occasione si trattò di un botta e risposta tra Matteo Salvini, che chiedeva consigli su come curare febbre e raffreddore, e un goliardico utente che gli rispose: “Lascia il gas aperto e vai a dormire”. La Faltoni si è semplicemente limitata a condividere e ad aggiungere un ironico “standing ovation”.

Un commento che le è però costato la durissima reazione degli esponenti locali del Carroccio. A 24 ore di distanza, quando la polemica pareva essersi sopita, è stato invece lo stesso Salvini a rilanciare il caso sul suo profilo Facebook, definendo una “roba da matti” l’applauso della Faltoni ad un così macabro consiglio. Inevitabile il profluvio di commenti contro l’esponente Pd che ne è seguito.

Il consiglio di curarsi col gas dato a Salvini condiviso da Monia Faltoni

Come riportato dai quotidiani locali toscani Il Tirreno e La Nazione, che per primi hanno riportato la notizia, nella giornata di giovedì 8 gennaio Monia Faltoni ha pensato bene di commentare con un sarcastico “standing ovation” il consiglio fornito da un utente di Twitter a Matteo Salvini il 7 gennaio 2018.

Il leader della Lega, allora ammalato con febbre e raffreddore, chiedeva ai suoi numerosissimi fan social consigli su come guarire. “Febbre e raffreddore. Oltre alla tachipirina, avete altri consigli?”, scriveva il capitano leghista, ottenendo come risposta da un certo ‘elp’ un agghiacciante “lascia il gas aperto e vai a dormire”. Botta e risposta abbastanza di cattivo gusto che sarebbe rimasto nel dimenticatoio del web se la consigliera del Pd di Prato non avesse deciso di condividerlo sul suo profilo Facebook con tanto di ovazione in piedi.

La consigliera del Pd non si scusa e Salvini reagisce sui social

Il fatto non è sfuggito agli esponenti locali della Lega, come nel caso dei consiglieri Eva Betti, Daniele Spada e Marco Curcio, i quali hanno chiesto le dimissioni di Monia Faltoni, giudicando vergognose le sue dichiarazioni. La consigliera del Pd ha provato a giustificarsi spiegando di aver voluto, invece, solidarizzare con Salvini, dato che anche lei in questo momento soffre di un brutto raffreddore.

“L'ho fatto in modo ironico e sarcastico - ha dichiarato a La Nazione - eventualmente il gas lo auguravo a me stessa, ovviamente scherzando...mi dispiace che si sia strumentalizzata una battuta. Non sento di dover chiedere scusa a nessuno”.

Ma ormai la frittata mediatica era fatta. E così, Matteo Salvini si è gettato come uno squalo sulla preda, condividendo il post incriminato e condendolo con un commento inequivocabile: “Salvini ‘curato’ col gas aperto.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Lezioni di ‘democrazia’ da parte di quelli del Pd. Poi i cattivi saremmo noi. Roba da matti”.

Segui la nostra pagina Facebook!