Matteo Salvini, in una conferenza alla Camera dei Deputati, ha evidenziato tutte le sue preoccupazioni relative all'attuale situazione dell'Italia. In particolare ha manifestato dubbi sulla possibilità che l'attuale governo riesca a gestire con lucidità una fase resa particolarmente complicata dalla diffusione del coronavirus. Per la prima volta ha manifestato a chiare lettere l'apertura della Lega ad un governo di larghe intese ed unità nazionale che possa portare l'Italia a nuove elezioni che, per una serie di contingenze, non potranno, a suo avviso, arrivare subito.

Tutti concetti espressi poco prima che il leader del Carroccio incontrasse il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Salvini vuole proroghe su scadenze fiscali per l'area rossa e non solo

Matteo Salvini ha manifestato inquietudine poiché, a suo avviso, da parte del governo Conte non pare esserci capacità di avere il polso della situazione. Il riferimento non riguarda le problematiche strettamente correlate al virus, ma anche circostanze contingenti. In particolare l'ex Ministro dell'Interno punta ad avere provvedimenti economici speciali per tutte le aree considerate ad alta pericolosità per il contagio da coronavirus.

Salvini vorrebbe arrivare allo spostamento di alcune scadenze. L'obiettivo della Lega è ottenere il rinvio degli adempimenti fiscali, per l'area rossa e non solo. Un orizzonte che, al momento, il numero uno del Carroccio non pensa possa essere garantito da chi oggi governa il Paese. "Abbiamo l'impressione - ha detto - che al governo ci sia un po' troppa confusione". "Al presidente della Repubblica - ha detto - porterò anche il raccapriccio per chi apre inchieste verso medici che danno l'anima per fronteggiare l'emergenza".

Salvini pronto a governo di larghe intese

Matteo Salvini ha ribadito ancora una volta un certo scetticismo rispetto al fatto che questo governo possa portare l'Italia al di fuori della stagnazione in cui pare trovarsi attualmente, complici anche le contingenze dettate da eventi come l'emergenza virale del nord Italia. La novità del giorno consiste nel fatto che il numero uno del Carroccio ha rivelato che la Lega sarebbe pronta a sostenere un eventuale nuovo governo che si porrebbe come obiettivo di fare le cose che servirebbero al Paese, traghettandolo fino alle prossime elezioni. L'idea di Salvini è che prima si vota e meglio è.

Improbabile è che lo si possa fare a breve, considerata la situazione di alcune regioni. L'ex Ministro dell'Interno, invece, ha definito come "probabile' la possibilità che l'Italia sia in grado di votare da qui ad otto mesi. Nel frattempo TgCom24 ha svelato che fonti interne al Quirinale avrebbero svelato che nell'incontro poi avvenuto tra Salvini e Mattarella si sarebbe comunque parlato di questioni legate al coronavirus.

Segui la nostra pagina Facebook!