Massimo Giletti e Manlio Di Stefano protagonisti di un tesissimo faccia a faccia durante l’ultima puntata di Non è l’Arena. Il conduttore incalza il sottosegretario agli Esteri in quota M5S sul fatto che, nonostante dal 3 giugno sia stata annunciata la riapertura delle frontiere con l’Ue, l’Austria abbia già fatto sapere di non pensarci proprio a riaprire quelle con l’Italia.

Giletti ad un certo punto perde pure la pazienza, utilizzando anche il turpiloquio per rivolgersi a Di Stefano. “Lei deve alzare i toni con gli austriaci”, è questo il senso della critica del conduttore. “Se urlo pure io qui non si capisce più niente”, la replica del pentastellato.

Manlio Di Stefano ospite di Massimo Giletti

Durante la puntata di Non è l’Arena di domenica 17 maggio, Massimo Giletti e il suo ospite Manlio Di Stefano discutono di riapertura delle frontiere Ue e di turismo. L’esponente del M5S ricorda con amarezza che gli alberghi italiani in questo periodo hanno ottenuto un risparmio tenendo chiusi i battenti, tanto non ci sarebbe stato alcun turista per riempirlo. Poi aggiunge che a partire dal prossimo 3 giugno riapriranno le frontiere Ue. la sua speranza è che i turisti tedeschi tornino ad affollare la penisola.

Giletti: ‘Deve andare dagli austriaci e dire che ca… fate’

“Ma scusi, l’Austria dice che non aprirà le frontiere con l’Italia - lo incalza però Giletti - lei in quanto viceministro degli Esteri deve andare dalle autorità austriache e dire che ca… fate.

Perché questo Paese rischia di saltare in aria se non vogliono aiutarlo”.

Uno sfogo a cui il suo interlocutore risponde ironicamente. “Io dovrei imporre all’Austria che strategia adottare?”, dice Di Stefano. “Ah no? - sbotta allora Giletti - allora chiudiamo le frontiere", attacca esortando il suo ospite a far valere il suo ruolo e a battere i pugni sul tavolo.

Alta tensione a Non è l’Arena

Il sottosegretario designato dal M5S si schermisce giudicando poco seria l’argomentazione fornita da Massimo Giletti. “Perché la mia argomentazione non è seria? Come facciamo a far arrivare i tedeschi se l’Austria è chiusa? Non lo so, volano?”, si inviperisce il conduttore.

“Ma chi glielo ha detto che i tedeschi tornano in Italia?”, interviene a quel punto lo chef Gianfranco Vissani, anche lui ospite di Non è l’Arena.

“La garanzia ovviamente non ce l’ha nessuno - prova ad argomentare Di Stefano - neanche i tedeschi sanno se gli italiani torneranno in Germania. Però Giletti se lei urla poi mi fa rispondere. Facciamo questo patto, altrimenti inizio ad urlare pure io e non ci capiamo più qua dentro”. La parola finale spetta però al padrone di casa: “Io personalmente farei di tutto per andare dal presidente austriaco e non direi me ne lavo le mani”.

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!