L'ultima puntata di Fuori dal coro vede protagonisti Mario Giordano e Matteo Renzi. Il leader di Italia Viva è ospite del talk show di Rete 4, in onda martedì 13 ottobre. Collegata in video con lo studio Mediaset c’è anche la cantante Iva Zanicchi. Renzi è chiamato a discutere dell’azione del governo Conte, sostenuto anche dal suo partito, per contrastare gli effetti economici e sanitari della pandemia di coronavirus. Ad un certo punto, però, il conduttore gli ricorda che è proprio lui ad appoggiare questo governo, non certo lui e Zanicchi.

Matteo Renzi ospite di Fuori dal coro

“È evidente che noi possiamo stare qui a fare tutte le polemiche del mondo - afferma Renzi durante Fuori dal coro rivolto al conduttore - lei è uno specialista, io sono uno specialista.

Siamo colleghi e se dobbiamo fare polemiche le facciamo. Però, parliamoci chiaro, noi stiamo affrontando un’emergenza mondiale pazzesca - avverte il leader di Iv - è pensabile che nel giro di tre mesi, probabilmente qualcosa in meno, entro Natale, arrivi il primo vaccino fatto da ricercatori italiani in collaborazione con la Oxford University, un’importante multinazionale e i ricercatori della Irbm di Pomezia. Quindi l’Italia sta cercando di stringere i denti in questa fase con dei numeri migliori, nella difficoltà, di Francia, Inghilterra e Spagna”.

Renzi: ‘Non possiamo permetterci il lockdown’

“Dobbiamo darci tutti una mano perché io vedo tre problemi - afferma durante Fuori dal coro - il primo è evitare che ci sia un aumento eccessivo dei contagi.

Già la situazione è peggiorata negli ultimi giorni, però è meglio degli altri Paesi europei. Noi non possiamo permetterci il lockdown, perché se ci fosse un altro lockdown la gente muore di fame”. “Quindi lei lo esclude in modo assoluto?”, gli domanda Giordano. “Non tocca a me escluderlo però quello che ha detto il presidente del Consiglio mi sembra saggio dicendo che non dobbiamo arrivare lì”, replica Renzi.

Botta e risposta con il conduttore di Fuori dal coro

Il leader di Italia Viva prosegue poi il suo ragionamento parlando dei lavoratori del settore della cultura, ma ad un certo punto Giordano lo interrompe: “Renzi, è bellissimo, ma ci sta lei al governo però.

È lei che li deve aiutare, non io né Iva Zanicchi. Perché gli aiuti non arrivano dal suo governo, non dal mio”. Lui però contesta: “Non vorrei si facesse sempre la solita confusione. Io non sono più presidente del Consiglio”. Il conduttore di Fuori dal coro insiste ricordandogli di essere il leader di uno dei partiti di maggioranza. “Ovviamente stiamo facendo uno sforzo con il premier per cercare di fare tutto il possibile su questi temi”, conclude allora Renzi riconoscendo la “giusta direzione” dell’azione di governo e ammonendo sul fatto che “la vera questione non sono le parole, ma i fatti”.

Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!