Non è l'Arena ha ospitato un breve siparietto a distanza tra Massimo Giletti e Roberto Speranza. Nella puntata di ieri il conduttore del programma, punto fisso del giornalismo di La7, si è lamentato dell'assenza del ministro in trasmissione. In un momento così delicato, data la campagna vaccini in corso e il perdurare dell'epidemica da coronavirus, la presenza di una figura così importante del governo appare agli occhi del conduttore sospetta. Lo stesso presentatore sospetta anche che la scelta sia voluta.

Speranza a Domenica In

Roberto Speranza guarda ai mesi futuri.

Intervenendo a Domenica In, programma tv condotto da Mara Venier, ha detto che "faremo un'estate diversa rispetto alle giornate che stiamo attraversando". Roberto Speranza non nasconde la sua fiducia e crede in un miglioramento netto della situazione epidemiologica. "Sono ottimista" ha detto nel corso del programma. "In questi mesi sono stato quello più duro chiedendo le misure più rigorose", ha sottolineato Speranza.

Il momento difficile ancora c'è ma esistono motivi "per guardare con più fiducia alle prossime settimane". Ciò dipenderà, oltre che dalle attuali chiusure, anche dai progressi che la campagna vaccinale farà nei prossimi mesi. "La situazione andrà a migliorare". La notizia confortante riguarda anche la ripresa delle vaccinazioni in tutto il Paese.

Il vaccino, sottolinea il ministro, è "l'unico strumento che abbiamo se vogliamo uscire da questa stagione".

Durante la puntata di ieri sera di Non è l'Arena, il conduttore Massimo Giletti si è sfogato contro Roberto Speranza per i suoi rifiuti a partecipare al programma.

Giletti incalza Speranza: 'Perché scappa?'

A Non è L'Arena Massimo Giletti si è spazientito.

Il conduttore appare visibilmente stufo dei silenzi del ministro. Speranza infatti non avrebbe risposto alle domande fatte nel corso delle ultime puntate e ha rifiutato di collegarsi in diretta. Una situazione che non è andata affatto giù al conduttore che ha chiesto spiegazione anche al Sottosegretario alla Salute Pierpaolo SIleri presente in studio.

"Io farò vedere gli inviti di Speranza a fine trasmissione e le risposte che ci dà". Poco dopo ha aggiunto con grande amarezza i motivi che portano al no. "Una volta è al mare, una volta in collina... Ministro, ma perché scappa sempre? Una volta è da Fazio, una volta è da Mara Venier, una volta... non lo so. Una volta a rispondere a delle domande su quello che... Ministro Speranza perché scappa sempre? Ma perché non affronta non me, ma non risponde ai colleghi di Report che gli fanno le domande, ma perché?", ha concluso il conduttore. L'attacco poi è rivolto anche a Sileri, "colpevole" di sfogarsi in trasmissione ma di apparire impotente negli uffici del suo ministero.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!