Il mondo delle notizie è complesso e le storie, così come le foto false spesso vengono ampiamente condivise sui social media. Il team editoriale di Blasting News individua ogni settimana le bufale più popolari e le informazioni fuorvianti per aiutarti a distinguere il vero dal falso. Ecco le Fake News più condivise di questa settimana.

Mondo

Elon Musk ha condiviso delle teorie del complosso sull’assalto a Paul Pelosi

Affermazione falsa: Pochi giorni dopo aver completato l'acquisto di Twitter, il miliardario Elon Musk ha condiviso sul suo account un articolo in cui si sostiene che la recente aggressione a Paul Pelosi, marito della presidente della Camera Nancy Pelosi, sia stata in realtà una lite tra Pelosi e un uomo che lavora nell’industria del sesso, mentre entrambi erano ubriachi.

L'articolo condiviso da Musk - che ha poi cancellato il tweet -, è stato pubblicato il giorno successivo all'aggressione dal Santa Monica Observer - un sito web noto per la diffusione di fake news. Si intitola: "L'atroce verità: Paul Pelosi era di nuovo ubriaco stava litigando con un prostituto venerdì mattina". Il testo sostiene, senza presentare alcuna prova, che Paul Pelosi avrebbe incontrato il suo aggressore in un bar gay e lo avrebbe portato a casa propria.

Verità:

  • Secondo NewsGuard, un'azienda tecnologica che monitora la disinformazione e valuta l'affidabilità dei media, il Santa Monica Observer è noto per la pubblicazione di informazioni false su argomenti come la politica e il COVID-19.
  • Durante le elezioni presidenziali del 2016, il sito ha affermato che Hillary Clinton è morta ed è stata sostituita da una controfigura
  • Un giorno dopo la condivisione dell'articolo da parte di Musk, il Santa Monica Observer ha aggiunto un aggiornamento all'inizio dell'articolo con il seguente messaggio: "Aggiornamento del 30/10: in risposta a questa storia, la polizia di San Francisco ha dichiarato oggi che la vittima Pelosi e il sospetto DePape non si conoscevano prima dell'attacco. La polizia di San Francisco ha ribadito che l'aggressione ha fatto seguito a un'effrazione".
  • Il Dipartimento di Giustizia ha rilasciato il testo della denuncia penale e la dichiarazione giurata in cui il sospettato, un uomo di 42 anni di nome David DePape, descrive nei dettagli l'aggressione a Paul Pelosi. Nel documento DePape afferma di essere "entrato in casa [di Pelosi] attraverso una porta a vetri" usando un martello, e che la vittima "era a letto e sembrava sorpresa".
  • DePape ha anche dichiarato che la sua intenzione era quella di "tenere Nancy in ostaggio" e che voleva "legare Paul" per aspettare Nancy, che non era in casa.

America Latina

Il quotidiano Clarín non ha twittato che Jair Bolsonaro ha affermato di avere le prove di "scandalosi brogli" nel secondo turno delle elezioni presidenziali brasiliane

Affermazione falsa: Gli utenti dei social media in America Latina hanno condiviso uno screenshot di un presunto tweet del giornale argentino Clarín con il seguente messaggio: "[Breaking News] Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro sostiene di avere le prove di una 'scandalosa frode' e ha ordinato la mobilitazione delle Forze armate nel Paese".

Verità:

  • L'account Twitter ufficiale di Clarín è @clarincom, mentre l'account che ha pubblicato il post virale è @clarinlacom.
  • L'account falso, che usa la stessa immagine del profilo dell'account verificato del giornale argentino, si descrive come segue nella sua biografia: "ovviamente è un account parodia".
  • Martedì pomeriggio, più di 40 ore dopo l'annuncio ufficiale dei risultati del secondo turno delle elezioni presidenziali brasiliane, che hanno confermato la vittoria del candidato di sinistra Luiz Inácio Lula da Silva, Jair Bolsonaro ha fatto la sua prima dichiarazione pubblica dopo aver perso le elezioni, affermando che "rispetterà" la Costituzione. Nel suo breve discorso non ha fatto alcun riferimento alle presunte prove di "scandalosi brogli".
  • Dopo il breve discorso pubblico di Bolsonaro, il suo capo di gabinetto, Ciro Nogueira, ha dichiarato di essere stato "autorizzato" dal presidente ad avviare il processo di transizione al governo di Lula.

USA

La CNN non ha detto che Trump è morto

Affermazione falsa: Gli utenti dei social media statunitensi hanno condiviso uno screenshot di una falsa notizia attribuita alla CNN, secondo cui l'ex presidente Donald Trump sarebbe morto il 1° novembre 2022 all'età di 76 anni.

Verità:

  • In una dichiarazione rilasciata alla Reuters, Emily Kuhn, portavoce della CNN, ha riferito che l'immagine è stata fabbricata e che l'emittente non ha pubblicato il contenuto condiviso sui social media.

  • Lo screenshot sembra essere stato alterato a partire da una grafica pubblicata il 1° novembre dal redattore della CNN Chris Cillizza, con il titolo "Donald Trump si unisce al caucus cospirativo di Paul Pelosi" e la stessa foto di copertina di Trump.

Europa

Questo video non mostra l'atterraggio di un bombardiere stealth americano B-2 in Polonia

Affermazione falsa: Gli utenti dei social media europei hanno condiviso un video di un bombardiere stealth B-2 dell'aeronautica statunitense che atterra su una pista, insieme alla seguente descrizione: "Bombardiere americano B-2 atterra in Polonia per la prima volta in assoluto".

Verità:

  • Una ricerca per immagini mostra che lo stesso video è stato pubblicato su YouTube nell'aprile 2020, insieme a una descrizione che afferma che l'aereo è atterrato nella base aerea RAF Fairford nel Gloucestershire, in Inghilterra, nel marzo 2020.

  • Gli articoli pubblicati dalla stampa britannica all'epoca mostrano che il bombardiere stealth B-2 dell'aeronautica statunitense è atterrato in Inghilterra dopo essere partito dalla base americana di Lajes Field, in Portogallo, dove aveva svolto attività di addestramento.

Asia

Questo video di studenti sudcoreani che festeggiano non è collegato alla calca mortale di Halloween

Affermazione falsa: Gli utenti dei social media del Sud-Est asiatico hanno condiviso un video di un gruppo di studenti che festeggiano, affermando che il filmato sarebbe stato girato pochi istanti prima della calca mortale che ha ucciso almeno 150 persone durante una festa di Halloween a Seul, in Corea del Sud.

Verità:

  • Una ricerca per immagini mostra che video della stessa scena, ripresi da angolazioni leggermente diverse, sono stati pubblicati su YouTube il 29 ottobre.

  • Secondo le descrizioni dei video, le scene mostrano gli studenti della Korea University durante una festa il 29 ottobre, dopo la conclusione di una serie di partite sportive annuali con la rivale Yonsei University.

  • In una dichiarazione rilasciata all'AFP, un rappresentante dell'Unione degli studenti dell'Università di Corea ha confermato che il video mostra i suoi studenti che festeggiano in una strada del distretto di Seongbuk-gu, a circa cinque miglia di distanza dal luogo in cui si è verificata la calca mortale di Halloween.

Africa

In questa foto di un uomo con un fucile non c’è l'amministratore delegato del Club Africain della Tunisia

Affermazione falsa: Gli utenti dei social media africani hanno condiviso la foto di un uomo seduto a una scrivania con un fucile automatico, affermando che l'immagine mostra l'amministratore delegato della squadra di calcio tunisina Club Africain mentre parla con un giornalista.

Verità:

  • Una ricerca sul sito ufficiale del Club Africain mostra che la squadra di calcio non ha un amministratore delegato, ma un presidente, Youssef El Elmi, che non assomiglia affatto all'uomo che appare con il fucile nell'immagine condivisa sui social media.
  • Una ricerca per immagini mostra che la foto dell'uomo con il fucile circola sul web almeno dal 2021 in contenuti legati all'Afghanistan.
  • La bandiera che appare sullo sfondo dell'immagine è quella del Dipartimento delle Entrate dell'Afghanistan, il che indica che l'immagine è stata effettivamente scattata in Afghanistan.