Mentre la #Chiesa italiana discute su come incarnare il messaggio evangelico e le linee guida del pontefice "francescano", la realtà ci dimostra come la creatività sia una dote indispensabile ai nostri giorni. A Roma il 28 marzo, dopo l'esperienza pilota del Palatino, è stato inaugurato il secondo Friar pub, che si inserisce nell'offerta dei tanti locali del quartiere di Trastevere e della sua famosa movida serale, ma non per sfidarli sul piano dei ricavi economici, ma su un modello di aggregazione giovanile e intergenerazionale.

L' idea progettuale e la formula "pay as you like"

Creare un luogo neutro, dove potersi incontrare realmente aldilà di ogni pregiudizio e senza barriere di razza, religione o altro, perché una birra alla spina diventi il mezzo e non il fine della serata. E poi la gratuità, segno distintivo di san Francesco e dei suoi seguaci, che attraverso la formula "Paga quello che vuoi" permette di trasferire nella pratica il messaggio del poverello di Assisi. Se il denaro è un mezzo e non il fine delle nostre scelte, il dono si sostituisce alla contrattazione del prezzo, che regola le leggi del mercato. Ed è così che nasce la possibilità per gli ospiti del pub di pagare quello che possono. La Fraternità Ripa dei Sette Soli ripropone l'iniziativa già ben avviata dai Frati del Palatino, che all'interno del loro convento, come nel primo caso e del chiostrino seicentesco, nel secondo, sono lieti di accogliere chiunque si sia prenotato per tempo. Infatti l'unico modo per fare questo tipo di esperienza è prenotarsi via internet attraverso il sito dei frati di Roma Palatino, compilando l'apposito form, oppure inviando una mail a friarpub@gmail.com o fratiromapalatino@gmail.com.

L'ospite avrà non soltanto la possibilità di mangiare e bere, ma anche di ascoltare bravi musicisti e cantanti dal vivo.

Infatti, per chi volesse esibirsi con una band o come solista i frati offrono anche questa opportunità. I prossimi appuntamenti sono sabato 16 maggio ore 21.30 al Friar pub Ripa e il 27 giugno ore 21.30 al pub Palatino, quest'ultimo evento prenotabile entro il 15 giugno.

Curiosità del Convento San Francesco a Ripa in Trastevere

Gli ospiti del pub si troveranno a contatto con il luogo che san Francesco scelse per alloggiare quando dal 1209 al 1223 era di passaggio a Roma. Ancora oggi sopra la sagrestia si conserva la cella dove il Santo alloggiava. Con la prima edificazione risalente al 936-949, la chiesa e il convento hanno subito varie trasformazioni, fino a vederli oggi in stile baroccheggiante. Tra le curiosità interne al tempio sacro il visitatore troverà anche una scultura marmorea di Gian Lorenzo Bernini e la tomba del maestro Giorgio De Chirico insieme a tre suoi dipinti lasciati in donazione ai frati.

I migliori video del giorno

E allora non resta che ripetere il motto di questa iniziativa: eat, drink, listen and share, ossia, mangia, bevi, ascolta e condividi. Dove? Roma, Piazza di San Francesco d'Assisi, 88. #Papa Francesco #Eventi