Roma si appresta ad affrontare una nuova domenica ecologica. Nella Capitale assisteremo ad un blocco di auto e moto il 10 aprile 2016, grazie al quale si cercherà di attenuare l’inquinamento in città. In questi primi mesi dell’anno sono già stati parecchi i provvedimenti presi a tal proposito, anche se a dir la verità poco è cambiato nella qualità dell’aria. Ci si proverà nuovamente questo fine settimana, in concomitanza con un evento sportivo di grande importanza come la maratona. La 22ª edizione di questa manifestazione podistica vedrà disputarsi anche la Roma Fun Run, una stracittadina di 4 chilometri aperta più che altro agli amatori, che scatterà poco dopo la corsa classica da 42,195 chilometri.

Tornando al blocco del traffico, invece, il Comune ha dato informazioni circa le fasce orarie di stop, nonché le tipologie di veicoli che possono circolare liberamente all’interno della Fascia Verde. Di seguito vi illustreremo tutti i particolari.

Blocco auto e moto a Roma per una domenica ecologica

Gli automobilisti e i motociclisti che intendono farsi un giro per le strade di Roma il 10/04 dovranno mettersi il cuore in pace, perché a causa del blocco della circolazione non sarà consentito spostarsi nella zona del centro capitolino. Il divieto riguarderà sia le quattro che le due ruote, con una prima fascia di stop al mattino ed una seconda al pomeriggio. Gli orari da segnarsi saranno quelli dalle 7.30 alle 12.30 e poi dalle 16.30 alle 20.30. Ad essere esenti dal provvedimento dell’amministrazione comunale saranno i veicoli Euro 6, le moto Euro 3 e i ciclomotori Euro 2.

I migliori video del giorno

Inoltre, avranno via libera anche tutti quei mezzi aventi una doppia alimentazione, che prevedono combustione a metano o gpl, nonché le vetture elettriche o ibride e tutte quelle che rientrano nei servizi di car-sharing.

Il Comune ha deciso di non fare sconti neppure ai partecipanti alla maratona, per i quali saranno potenziate le corse dei mezzi pubblici dell’ATAC, sia in superficie che sotto terra (metropolitana). In questa maniera si proverà ad abbassare i livelli di PM10 nell'atmosfera, che spesso hanno superato la soglia limite prevista dalla normativa nel corso dei mesi scorsi. Prima di lasciarvi, ricordiamo che nel caso si venga fermati alla guida negli orari del blocco stradale, si incapperà in una sanzione che va da 84 € a 335 €. Per chi invece è recidivo ed ha ricevuto una contravvenzione di questo genere nel corso degli ultimi due anni, si prevederà anche il ritiro della patente da un minimo di 2 settimane ad un massimo di un mese. Vi invitiamo, infine, a seguirci per altre notizie su Roma e sulla Tutela ambientale in generale.