Il Black Reality torna in scena: le rappresentazioni teatrali degli attori, che sono dei veri immigrati, inizieranno con lo spettacolo per ragazzi del 9 giugno 2016 al #Teatro Lido di Ostia. Si continuerà il 10,11 e 12 giugno al Teatro Furio Camillo dove sarà presentato il lavoro completo della stagione 2015/2016 dell'Officina Black Reality, divenuta per il biennio 2014-2016 Officina di Teatro Sociale della Regione Lazio.

Cos'è il Black Reality?

Il Black Reality non è un semplice spettacolo teatrale, ma un vero e proprio percorso. Nato nel 2011 da un'idea di Gianluca Riggi e Valerio Gatto Bonanni, all'inizio si proponeva di portare le testimonianze sulle difficoltà dei migranti che avevano intrapreso il lungo viaggio per arrivare nell'occidente civilizzato.

Il tema principale era legato soprattutto ai problemi di integrazione di coloro che, arrivati da paesi extracomunitari, cercano di ottenere una nuova cittadinanza. 

Gli attori sono veri migranti, formati nella loro veste di attori da Flavio Ciancio. A partire dal 2011, e per i cinque anni di attività successivi, il Black Reality ha collaborato con numerosi centri di accoglienza sparsi sul territorio della provincia di Roma, avvalendosi della partecipazione ai laboratori di persone di origini diverse. Gli attori non sono provenienti solo dall'Africa infatti, ma anche da altri paesi come Bangladesh, Pakistan, Brasile, Colombia.

Le esperienze reali dei migranti costituiscono parte integrante del processo creativo degli spettacoli, sviluppati in laboratori teatrali per i quali hano potuto avvalersi della collaborazione dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio d'Amico, della Fondazione Roma Europa e di Roma Capitale, presso il Teatro del Lido di Ostia, teatro di Villa Torlonia, Teatro Biblioteca del Quarticciolo e presso il Centro Culturale Municipale Giorgio Morandi.

I migliori video del giorno

Molto interessanti i quattro video tutorial realizzati nel biennio 2014/2016 su "come si deve comportare un bravo migrante integrato" che, dopo essere stati pubblicati dal sito repubblica.it, hanno ottenuto più di 50 mila visualizzazioni. #Eventi #Cultura Roma