Virgina Raggi, sindaco di Roma, sembra determinata a voler far pagare l'#imu alla Chiesa, e proprio con la sua sicurezza sembra che abbia proposto un accordo ad Papa dimostratosi in apparenza disponibile ad affrontare la questione. Il Papa accetterà di pagare l'Imu come tutti i cittadini italiani?

L'Imu dello stato del Vaticano

Gli immobili che rientrano nel calcolo dell'Imu che la Chiesa dovrebbe pagare al Comune di Roma non sono tra quelli che vengono adoperati per finalità di culto, ma bensì per uso commerciale. Si tratta per lo più di strutture ricettive come b&b anche di livello medio alto, appartamenti e residenze di lusso, che si trovano nella capitale e che solo formalmente essendo di proprietà di ordini ecclesiastici hanno una parvenza di finalità religiose magari richiamata nel nome con cui si presentano sul mercato.

In realtà si tratta di vere attività commerciali.

La Chiesa, se accettasse di pagare l'Imu come qualsiasi cittadino italiano dovrebbe versare al Comune un somma pari a 19 milioni di euro secondo l'Assessore romano al bilancio il Dottor Andrea Mazzillo, che ha avuto modo di verificare tutte le proprietà in oggetto.

Il confronto della Raggi con il Papa sull'Imu

Secondo l'Assessore al commercio, Andrea Meloni, la Raggi dovrebbe aver già avanzato la sua proposta l #Papa Francesco chiedendogli esplicitamente di entrare a far parte dei contribuenti romani, rispettando le normative vigenti sull'Imu pagando le tasse. E' difficile negare che un tesoro simile sarebbe di grande aiuto alla capitale italiana che da tempo versa in condizioni di bilancio disastrose. La prima risposta del Papa sembra esser stata positiva, sarebbe infatti disposto a trovare un accordo economico per impegnarsi in merito pagando l'Imu della Chiesa.

I migliori video del giorno

Un esito positivo potrebbe apparire come un momento di avvicinamento tra le Istituzioni romane e il Vaticano, dopo mesi di distacco e diffidenza. #Virginia Raggi non ha intenzione di mollare e di proseguire su questa linea, pretendendo che la Chiesa decida di accettare e pagare l'Imu, non si deve dimenticare che infondo si tratta di uno dei capisaldi del suo programma elettorale che le ha sicuramente concesso di avere la meglio diventando il primo sindaco donna di Roma. Chi avrà la meglio? Ed è giusto che il Papa paghi l'Imu versando 19 milioni di euro?