Presunto debito per il Partito Democratico di San Giorgio di Acilia. Nello specifico parliamo della sezione di via Cosimo Rosselli 14. La morosità nei confronti di Ater, uno dei gestori dell'enorme patrimonio immobiliare del comune di Roma (ex IACP), ammonta ad una cifra non inferiore a 7mila euro. Il senatore Stefano Esposito del Partito Democratico smentisce, dichiarando che Ater non ha comunicato di avere un debito con il #Pd su quella sede. Intanto il circolo di San Giorgio dove ha militato Andrea Tassone, sotto processo con l'accusa di corruzione, continua ad aprire nonostante il mancato pagamento del canone di locazione.

La sede Pd di via Cosimo Rosselli 18

Una sede piccola di circa 40mq in via Cosimo Rosselli.

Una strada senza uscita, nella frazione di San Giorgio, nel cuore di Acilia. Stiamo parlando di una delle storiche sezioni del Pd del X municipio di Roma. Una realtà nata a cavallo tra gli anni settanta e ottanta, per volontà del senatore Vittorio Parola, militante del Pci di Torino. Si racconta che ha deciso di aprire la sezione dopo essersi innamorato di una "compagna" di Ostia. Si dice che anche Berlinguer sia passato una volta in quel luogo.

Secondo il giornale "Il Tempo", il circolo avrebbe un debito di 6.912€ con Ater, dato che risale a novembre 2016. La cancellata nera che protegge l'ingresso è spesso serrata. Sventola ancora la bandiera del partito, vicino la bacheca informativa del circolo. Ogni tanto la sezione è aperta, anche se non si capisce bene quali tipo di attività si svolgono.

I migliori video del giorno

Il Partito Democratico del litorale romano è sotto commissariamento, dopo lo scioglimento della giunta Tassone. L'ultimo coordinatore ufficiale del circolo è stato l'ex consigliere municipale Francesco Spanò.

Le dichiarazioni del Pd

Nel maggio 2015 il Pd del X municipio ha lasciato la sezione di via Forni. In quell’occasione è stato una sorta di auto-sfratto, una scelta presa con la dichiarazione del senatore Stefano Esposito su Repubblica: “Occupavamo irregolarmente uno stabile privato. La legalità vale anche per noi”.

Su questa vicenda ha commentato in maniera netta: "Il circolo di San Giorgio non è stato trasparente - ha dichiarato il senatore Stefano Esposito (PD) - Abbiamo verificato se qualche contratto stipulato con Ater, lega formalmente il Partito Democratico a quello stabile. La risposta è negativa. Bisogna chiedere a Francesco Spanò perché la bandiera del Pd è ancora affissa in quel posto. Sul X municipio di Roma, l'unico circolo rimasto è quello di Ostia Antica".

Francesco Spanò sulla questione ha dichiarato: “A me l’Ater non ha mandato nessuna comunicazione ufficiale di morosità e il partito non mi ha dato più indicazioni sul circolo, dopo la consegna della documentazione legata alla relazione Barca - così ha dichiarato l'ex consigliere municipale Francesco Spanò - Io resto comunque a disposizione del Pd e non ho interessi personali su quello stabile.

Quando l’Ater o il partito mi daranno una chiara indicazione, non avrò problemi a muovermi di conseguenza. Se me lo chiedono, chiuderò il circolo senza problemi”.