L'inquinamentotossicologico ambientale portato alla ribalta dalle proteste dei cittadiniprima e dai mass-media poi in riferimento ai drammatici casi dell'Ilva di Taranto, della Terra dei Fuochi in Campania e del sitoCaffaro a Brescia, ma che interessapurtroppo anche altre regioni italiane, ha esposto tutti i residenti nelle zonecolpite a una serie d'inquinanti e agenti chimici, presenti nell'aria,nelle falde acquifere, nel suolo e nel sottosuolo, altamente tossici e cancerogeni.

Nei suddetti territori, elevate concentrazioni di metalli pesanti sono state riscontrate nellecoltivazioni e nei cibi, ma anche coloro che vivono lontani da poli industrialie terre avvelenate possono accumulare i metalli tossici.

Questi, infatti  s'insidiano nel nostro organismo attraversofarmaci, cosmetici, vernici e utensili da cucina. Lentamente eprogressivamente, alluminio, arsenico, cadmio, rame, piombo, mercurio e molti altri si accumulano negli organi, nei tessuti enelle ossa provocando tumori, malattie degenerative e disturbi pervasivi dellosviluppo come l'autismo; il corpo, purtroppo, non riesce quasi mai a liberarseneda solo attraverso i processi detossinanti. Non bisogna assolutamente sottovalutare ipericoli che la nostra Salute corre attraverso la quotidiana e gradualeesposizione ai metalli pesanti, ed è per questo che è di estrema importanza"dare una mano" al nostro organismo attraverso gli stessi doni che la natura cioffre.

L'assunzione di bioflavonoidiè di fondamentale importanza: essi sono composti polifenolici delle piante altamenteantiossidanti che contrastano i radicali liberi, diretti responsabili deldanneggiamento delle cellule.

Tali composti di nutrienti si possono assumere attraversoverdure (cavoli, broccoli, spinaci, asparagi), frutta (uva, fragole, banane,mirtilli, mele, pompelmo), ortaggi (pomodori, zucchine, peperoni rossi), granosaraceno, patate, tuorli d'ovo e tè verde.

Anche gli acidigrassi Omega-3 risultano di particolare interesse: contenuti principalmentenell'olio di pesce, nei crostacei, nelle noci e in oli vegetali come l'olio dilino, di semi di canapa o di ribes nero, liberano il cervello delle sostanzeindesiderate, proteggendolo dalle infezioni virali. Gli Omega-3 migliorano lamicrocircolazione nel cervello, nel cuore e in altri tessuti, svolgendo unapotente funzione disintossicante, e nel contempo l'altissima concentrazione divitamina D presente nell'olio di pesce è indispensabile per lo sviluppo dell'intelligenzae della vista.

Ma contro i metalli pesanti, il nostro organismo puòavvalersi di un ulteriore, preziosissimo alleato di cui si parla ancora poco: laCHLORELLA, altresì detta l'algameravigliosa, per le sue proprietà multifunzionali e dall'alto poteredisintossicante.

La Chlorella è una microalga verde d'acqua dolce,ricchissima di clorofilla: si stimache ne possegga in quantità da dieci a cento volte maggiori rispetto ai vegetalidi foglia verde. La molecola della clorofilla presenta una struttura simile allamolecola dell'emoglobina: è costituita da una trama di atomi disposti ad anelloattorno a un atomo di magnesio, in luogo dell'atomo di ferro dell'emoglobina. Èproprio l'atomo di magnesio a fare la differenza: esso permette la chelazione;afferra, come le chele di un granchio, le sostanze, legandosi a esse e facilitandonela naturale espulsione dall'organismo.

La Chlorella è quindi in grado di svolgere un'efficaceazione disintossicante, favorendo l'eliminazione di scorie metaboliche,inquinanti ambientali e metalli pesanti. L'alga è in grado di legarsi alle SOLEsostanze tossiche, mentre non si lega ai minerali indispensabili per ilfunzionamento del corpo come il calcio, lo zinco e il magnesio.

L'azione purificante della Chlorella apporta notevolibenefici anche in chi soffre di obesità e diabete, poiché aiuta a contrastareil colesterolo e a ridurre la percentuale di grasso corporeo. Non è ancoratutto. La Chlorella, purificando l'intestino e gli altri canali dieliminazione, svolge non solo una funzione digestiva ma anche una funzionetopica, eliminando taluni odori del corpo come l'alitosi, causati proprio daproblemi legati all'apparato digerente.

Rafforza inoltre le difese immunitarie grazieall'apporto di Vitamina A, Vitamina C, Vitamina E e dell'intero gruppo diVitamine B, ma è ricca anche di ferro, per le anemie e gli scompensi dovuti alciclo mestruale; risana la flora batterica, rivitalizza il sistema vascolare,favorisce la cicatrizzazione dei tessuti, aumenta l'energia e bilancia il pHcorporeo.

Un vero elisir di lunga vita che, come ogni integratore, potrebbecausare degli effetti collaterali. È quindi necessario consultare prima unmedico per stabilire il dosaggio degli integratori e il modo d'uso deltrattamento.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!