Molti pensano che l'influenza colpisca prettamente in inverno, ma si sbagliano dato che anche in Primavera la percentuale è anche molto elevata. Questo è dovuto all'aumento della temperatura e quindi ai conseguenti sbalzi di temperatura che si vengono a creare tra un ambiente e l'altro. Quest'anno, comunque, i picchi di influenza sono drasticamente diminuiti rispetti agli scorsi anni. Ora la domanda sorge spontanea: come riconoscere una influenza dovuta ad un virus intestinale e come si fa a difendersi e curarsi?



Ovviamente l'influenza viene sempre accompagnata da una serie di sintomi che possono far capire in molti casi se si tratta di virus intestinale o meno. Questi sintomi sono: raffreddore, mal di gola, mal di stomaco, stanchezza e spossatezza, vomito e diarrea.

La differenza principale tra l'influenza dovuta ad un virus intestinale o una semplice influenza sta nella durata. L'influenza intestinale dura molto di meno e non più di 2 giorni.



Il miglior farmaco in questo caso è la giusta alimentazione. Da evitare saranno quindi i cibi grassi preferendo invece frutta e verdura. Bere tanto per mantenersi sempre idratati. L'ideale sarebbe bere almento 2 litri di acqua al giorno. Per quanto riguarda i farmaci è sempre consigliato assumerli sotto consiglio e visita del proprio medico.



L'assunzione di farmaci in alcuni casi può essere superflua e questo è dovuto alla breve durata dell'influenza stessa. I farmaci che vengono di solito prescritti sono integratori, farmaci contro il mal di stomaco e contro la febbre. Nei caso peggiori vengono prescritti gli antibiotici.
Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!