È una piccola pianta erbacea appartenente alla famiglia delle asteraceae, originaria di Hunan in Cina. L'Artemisia annua è un tipo di pianta che veniva usata nella medicina cinese, poi venne dimenticata per un lungo periodo, fino a quando negli anni 70 si ritrovarono manoscritti che ne indicavano l'uso antimalarico e per la cura di dermatiti. Il principio attivo di questa pianta chiamato "artimisinina", secondo alcune ricerche scientifiche, ha notevoli funzioni e effetti benefici contro il cancro.

L'Artemisia annua: i poteri di riduzione del tumore

L'Artemisia annua ha numerosi effetti benefici tra i quali:

  • antibatterico (blocca la generazione di batteri);antisettico (impedisce lo sviluppo di microbi);
  • carminativa (favorisce la fuori uscita di gas intestinali)
  • febbrifuga (abbassa la temperatura corporea);
  • digestiva.

Di recente alcuni medici hanno effettuato degli studi che sembra abbiano dimostrato che l'artemisinina ferma il fattore "E2F1", intervenendo così nella distruzione delle cellule tumorali del polmone.

Si tratta di studi che hanno un fondamento, anche se si possa pensare ad una di quelle notizie bufala. Secondo le ricerche pubblicate in "Life science" il principio attivo combinato con il ferro uccide il 98% di cellule tumorali in sole 16 ore; altri studi hanno definito questa possibile cura come una "bomba intelligente" contro il cancro al seno. Il Dott. Len Saputo dell'Università della California ha spiegato che un'elevata propensione ad accumulo di ferro combinata con l'artemisinina distrugge in sole 8 ore il 75% delle cellule tumorali resistenti alle radiazioni,  per poi arrivare al 100% dopo le 24 ore.

Tutto questo può sembrare una fantasia. Il cancro è considerato una malattia mortale,  per il quale si spendono molti soldi in ricerche mediche cercando invano una cura definitiva.

Sembra strano non utilizzare questo metodo per la cura del cancro, metodo che da risultati al prezzo che madre natura ci chiede. L'artimesina è, infatti, una pianta totalmente naturale, che fornisce un'olio essenziale ricavato dalle sue foglie, utilizzato per aromatizzare diverse bevande alcoliche tipo l'assenzio, un distillato dalle proprietà digestive. Semplice da trovare in natura potrebbe diventare una cura per il cancro, semplice da trovare.