Ad oggi ci sono state undici morti definite "sospette". Per morti sospette si intendono "eventi fatali" (termini AIFA) sopravvenuti nell'arco di pochi giorni dalla somministrazione del vaccino. Il Direttore generale dell'Agenzia Italiana per il farmaco, Luca Pani, ha tenuto a precisare che sui lotti "sospetti" (142701 e 143301) del vaccino FLUAD, a cui sono state collegate le morti, "non ci sono stati difetti di produzione" e ha precisato che i decessi "sono stati in gran parte dovuti a eventi cardiovascolari" e "potrebbero essere dovuti a malattie concomitanti".

Nei primi due casi di decesso sarebbero stati utilizzati vaccini di lotti differenti rispetto ai due sospesi dall'AIFA. Per questo motivo il Direttore Generale Pani non ha escluso il ritiro cautelativo di altre partite di FLUAD. Ciò ha sollevato grande preoccupazione tra la popolazione con i medici di famiglia e le ASL inondati di richieste di informazioni da parte dei cittadini.

Vaccino antinfluenzale: nessun inutile allarmismo

Il Ministero della Salute ha attivato un numero verde 1500 per fornire ogni genere di risposte e informazioni sui vaccini antinfluenzali.

Le analisi sui lotti bloccati sono state affidate all'Istituto Superiore di Sanità che, comunque, raccomanda di continuare nella campagna vaccinale antinfluenzale, in quanto, in Italia e in tutta Europa, la vaccinazione è raccomandata per le persone di età pari o superiore ai 65 anni, per le persone di tutte le età con patologie croniche e per determinate categorie professionali. L'obbiettivo, spiega ancora l'Istituto Superiore di Sanità, non è prevenire l'influenza nella popolazione generale, ma ridurre il rischio di complicanze e decessi, più frequenti in determinate categorie, in particolare gli anziani.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

È noto, purtroppo, che ci sono dei rischi nella vaccinazione come ogni medicinale o cura portano con sé delle controindicazioni. Da un punto di vista statistico, però, i casi fatali sono meno rilevanti rispetto ai vantaggi garantiti alla popolazione salvata dai vaccini stessi.

Vaccino antinfluenzale: risposta della Novartis

La Novartis, l'azienda produttrice del vaccino, ha precisato che non c'è nessuna contaminazione nei due lotti di vaccino sospesi dall'AIFA.

Secondo l'azienda 7 milioni di dosi di Fluad sono state distribuite nel mondo e i monitoraggi di farmacovigilanza non hanno riportato inattese frequenze di eventi avversi. Specifica ancora la Novartis che non è insolita un'associazione temporale tra vaccinazione e quadri clinici gravi e decessi.

Per le prime risposte per gli esami sui lotti ritirati si dovrà aspettare qualche giorno, quando si avranno i primi risultati tossicologici.

Ci vorrà più tempo per quelli microbiologici e, infine, per i test di sterilità. Venti, trenta giorni per una risposta certa spiega il professor Walter Ricciardi, commissario dell'Istituto Superiore di Sanità che sta compiendo i test sui campioni di vaccino Fluad bloccati.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto