Alcuni ricercatori dell'Università di Londra stanno studiando una terapia innovativa per la cura dell'ipertensione. Una delle patologie più diffuse che colpisce un numero sempre crescente di persone è l'ipertensione. Malattia molto diffusa nella società moderna, può causare danni molto gravi quando non viene curata in modo corretto. Le conseguenze sono piuttosto gravi perchè l'ipertensione è la principale causa di infarti ed ictus.

Secondo gli scienziati, le cause sono diverse, oltre ai fattori genetici, si attribuiscono alterazioni della pressione arteriosa allo stile di vita. Può sembrare strano, ma una vita troppo frenetica, lo stress e un'alimentazione ricca di grassi e carni rosse, sono alcuni dei principali fattori che incidono significativamente sui valori della pressione arteriosa.

I valori considerati nella norma sono 90/120mmHg, se i valori riscontrati durante una misurazione effettuata con una certa regolarità, sono superiori il medico prescrive, oltre ad una dieta nella quale si consiglia anche la diminuzione dell'uso di sale nelle pietanze, anche una terapia farmacologica.

A volte, però, nemmeno i farmaci risultano efficaci.

Recentemente è stata sperimentata una terapia alternativa ai farmaci proprio per risolvere i casi di ipertensione per i quali le terapie tradizionali non sortiscono alcun effetto. Una equipe di ricercatori della Queen Mary Univerity di Londra, in collaborazione con l'azienda americana Rox Medical, ha pubblicato sulle pagine della rivista Lancet il risultato di un esperimento effettuato su 84 pazienti che soffrono di ipertensione, ai quali è stata inserita una graffetta nella regione inguinale che sembra in grado di controllare la pressione sanguigna.

Si tratta di una graffetta che distanzia un'arteria da una vena e in questo modo riesce a riportare la pressione sanguigna entro valori accettabili, 60 e 90mmHg di diastolica ( minima ) e 100 e 140 mmHg ( massima). L'intervento viene eseguito in anestesia locale e dura una quarantina di minuti.

I risultati dell'esperimento hanno hanno avuto esito positivo per 2/3 dei pazienti, mentre 1/3 ha manifestato un leggero rigonfiamento nella zona operata.

Per questo motivo i ricercatori stanno cercando di risolvere i problemi legati alle conseguenze postoperatorie prima di poter essere certi che questa terapia innovativa sia sicura e priva di conseguenze. La cura per l'ipertensione sembra arrivata ad una svolta importante grazie ad una semplice graffetta. Se davvero il metodo sperimento dai ricercatori londinesi verrà perfezionato, molte malattie causate dall'ipertensione diminuiranno con grande beneficio per la salute delle persone.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto