Tra le più temibili forme tumorali, secondo i dati riportati dall'AIRC, il Tumore al seno colpisce in media 1 donna su 8, rappresentando il più frequente di tutti i tumori diagnosticati nelle donne (29%). Ha inoltre il più alto tasso di mortalità tra i tumori femminili, raggiungendo il triste primato del 17% di decessi per causa oncologica nelle donne. Molti sono i progressi fatti dalla scienza per la cura e la diagnosi precoce di questa malattia e sotto questa ottica ogni nuovo passo in avanti non può che essere accolto con grande entusiasmo.

Pubblicità
Pubblicità

Diagnosi precoce di cancro alla mammella

Uno studente messicano di bioingegneria, il 18enne Julian Rios Cantu, lo scorso weekend ha vinto il primo premio al Global Student Entrepreneur Awards (GSEA) tenutosi a Francoforte, in Germania. La sua straordinaria invenzione è EVA, un reggiseno "intelligente" che può aiutare nella diagnosi precoce del cancro al seno. Il giovane dice di essersi ispirato dalla madre e dalla sua lotta contro la malattia, sopravvissuta, ma con entrambi i seni mutilati.

Tumore al seno, dal Messico Eva il reggiseno "intelligente" per la diagnosi precoce di cancro alla mammella - ladonnasarda.it
Tumore al seno, dal Messico Eva il reggiseno "intelligente" per la diagnosi precoce di cancro alla mammella - ladonnasarda.it

Il reggiseno, sviluppato grazie alla collaborazione di altri 3 amici, attraverso la sua società, Higia Technologies, è dotato di circa 200 biosensori che tracciano la superficie del seno e controllano la temperatura, la forma ed il peso. Il reggiseno sarebbe stato concepito per le donne con predisposizione genetica per il tumore al seno. In un'intervista a El Mundo il ragazzo spiega: "Perché un reggiseno? Perché ci permette di avere i seni nella stessa posizione e non deve essere indossato per più di un'ora alla settimana".

Pubblicità

Tanto sarebbe sufficiente per ottenere una mappatura della superficie del seno, grazie ai biosensori che possono determinare la conducibilità termica di zone specifiche. L'aumento di temperatura in un dato punto può indicare un maggior afflusso sanguigno, con un'alta probabilità che i vasi sanguigni vadano ad "alimentare" qualcosa, ad esempio un tumore. "Eva è una rete di biosensori che copre il seno della donna, prende i dati sulla temperatura, li analizza ed invia le informazioni ad un'applicazione o ad un qualsiasi computer - e sottolinea - non appena c'è una malformazione nel seno o un tumore, c'è una sovravascolarizzazione, dunque giunge più sangue e aumenta la temperatura".

20.000 dollari di premio a Jiulian Rios Cantu per l'invenzione del reggiseno EVA

Grazie a questa sua invenzione Julian Rios Cantu, già vincitore del premio Everis in Messico, è riuscito ad aggiudicarsi il premio GSEA, battendo 13 giovani imprenditori provenienti da tutto il mondo. La vincita gli è valsa un premio in denaro per l'ammontare di 20.000 dollari, che lo studente potrà investire nella sua rivoluzionaria startup.

Leggi tutto e guarda il video