Qualcuno ha scritto che la Natura è il libro scritto da Dio ed in effetti almeno in campo medico la maggior parte dei farmaci viene ricavata dai principi attivi contenuti nelle piante, che poi vengono sintetizzati in laboratorio. In questo senso l'Università di Harvard, utilizzando la bava delle lumache, ha messo a punto un super-cerotto in grado di sigillare perfettamente le ferite. Ma andiamo a considerare più nello specifico in cosa consiste questa colla biologica e quale uso se ne può fare in ambito medico.

Bava delle lumache utile in medicina

Intanto le lumache secernono questo filamento appicicoso quando si sentono minacciate. In questo modo possono aderire a qualsiasi superficie senza che i predatori riescano a staccarle. Ed in effetti i ricercatori in primo luogo hanno dovuto affrontare un problema che sembrava insormontabile: realizzare un adesivo che possa aderire perfettamente anche sulle superfici bagnate o comunque umide non è facile, ed inoltre spesso sono tossici o comunque non riescono a far presa su tessuti e ambienti umidi. Ed è proprio per questo che i ricercatori di Harvard hanno preso in esame le lumache Arion subfuscus, che in Europa sono piuttosto comuni.

Ispirandosi al muco di queste lumache, sono riusciti a realizzare un adesivo particolarmente resistente: in primo luogo è stato sperimentato sugli animali, dimostrando di attaccarsi perfettamente a tessuti, organi pelle e cartilagini.

Inoltre lo speciale adesivo non presenta alcuna tossicità per gli esseri umani. Insomma questa colla biologica è riuscita ad aderire perfettamente anche su tessuti biologici, sia asciutti che umidi. Hanno poi condotto anche altri test, stavolta sui ratti, simulando delle operazioni chirurgiche d'urgenza. In questo caso il super-cerotto ha frenato il sanguinamento, bloccando quindi l'emorragia sul nascere.

I ricercatori hanno spiegato che il nuovo adesivo sarà realizzato in fogli, tuttavia ne hanno sviluppato anche una versione che si utilizza con una iniezione per sigillare le ferite profonde. In questo caso l'iniezione viene indurita con la luce ultravioletta, esattamente come accade già per le otturazioni dentali. Ma quali applicazioni pratiche potrebbe avere in ambito medico questo speciale cerotto ricavato dalla bava dele lumache?

A detta degli autori dello studio potrebbe essere utilizzato per la sostituzione delle suture e delle graffette che talvolta possono causare danni. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Science.

Segui la nostra pagina Facebook!