Chili di troppo e sbornia: oltre ai doni e agli auguri, le festività di Natale e Capodanno portano con sé anche questi effetti negativi a cui bisogna in quale modo porre rimedio sin da subito per iniziare il nuovo anno nel migliore dei modi.

Chili in più, no al digiuno

Dolci, carboidrati, carne e pesce cucinati in qualsiasi modo: tutto quello che abbiamo mangiato nel corso di queste festività ci crea inevitabilmente un malessere fisico che vogliamo eliminare nel più breve tempo possibile.

Pubblicità
Pubblicità

Tante sono le persone che per stare meglio scelgono la strada del digiuno per uno, tre o addirittura sette giorni, ma non c'è niente di più sbagliato.

Marco Silano, direttore dell'Unità operativa Alimentazione, Nutrizione e Salute dell'Istituto superiore di sanità, spiega che digiunare può peggiorare la nostra situazione fisica: la scelta del digiuno serve in modo particolare a resettare il nostro organismo dal punto di vista ormonale per ripartire al meglio.

Pubblicità

In previsione di abbuffate natalizie o anche dopo tali momenti di eccessiva assunzione di cibi il digiuno può peggiorare la nostra situazione: questo avviene perché il digiuno peggiora l'assetto ormonale, in modo particolare dell'insulina, dandoci una sensazione di maggiore fame rispetto ai momenti in cui consumiamo dei pasti in modo regolare.

In ogni caso, se si opta per un digiuno a fini salutistici e non dimagranti, è bene consultare un medico per accertare che non ci siano delle condizioni di rischio per la nostra salute

Sbornia, i rimedi della nonna funzionano sempre

Le feste non ci inducono solo a mangiare più del solito, ma anche a bere più del normale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Gli effetti dell'alcol sull'organismo umano sono ormai noti: mal di testa, vertigini, spossatezza, secchezza delle fauci, difficoltà nella concentrazione e irritabilità, tutti segnali che possono durare dalle otto alle sedici ore.

Tali sintomi sono dovuti in modo particolare ad una disidratazione causata proprio dall'assunzione dell'alcol che provoca anche un aumento dell'insulina e una riduzione del glucosio nel sangue. E allora come correre ai ripari?

Tra le soluzioni più efficaci c'è il vecchio rimedio della nonna: un bicchiere di acqua tiepida con un mezzo cucchiaino di miele, un cucchiaio di succo di limone, un po' di sale e di bicarbonato e tornerete come nuovi. In situazioni di sbornia è importante soprattutto reidratare l'organismo, bevendo molta acqua e mangiando molta frutta. Il limone aiuta sicuramente a rafforzare le difese immunitarie e a restituire al corpo le vitamine perdute, mentre il miele grazie all'alto contenuto di fruttosio aiuta a eliminare l'alcol dall'organismo.

Pubblicità

Altri alimenti ottimi per stare meglio sono le banane, ricche di potassio, e il caffè per alleviare il mal di testa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto