Morbillo e No Vax sono un argomento che ad oggi tiene ancora banco. Il problema legato alle scelte delle persone di non vaccinare i figli è qualcosa che continua a far parlare, accendendo il dibattito nell'opinione pubblica, ma in tutto questo si è perso di vista un punto fondamentale: è giusto decidere per gli altri? Sebbene i bambini di età prescolare non abbiano una libertà decisionale e una scelta consapevole a loro disposizione, si può dire lo stesso dei ragazzi adolescenti? Per questo motivo quanto sta accadendo negli USA ha messo a nudo un aspetto fino ad oggi erroneamente trascurato.

Pubblicità

Il morbillo fa paura

Il morbillo negli USA sta continuando a fare paura, anche in merito al numero crescente di casi che oramai fa parlare di un’epidemia da prendere sul serio. Sebbene la Sanità stia continuando a tranquillizzare la gente comunicando che la situazione è totalmente sotto controllo, la paura la si tiene difficilmente a freno. A far parlare di vaccinazione non sono più le autorità sanitarie, in contrapposizione con coloro che si dichiarano facenti parte della corrente No Vax, bensì gli adolescenti.

Alcuni ragazzi americani, sia minorenni che non, hanno messo in evidenza una chiara incongruenza tra quello che sostiene la famiglia e quello che desiderano loro stessi. A far emergere il problema è stata un’analisi delle ricerche che alcuni adolescenti hanno fatto attraverso i canali web, e le domande che stanno rivolgendo a siti del settore e social media (forum, discussioni etc). L’argomento è come vaccinarsi per il morbillo [VIDEO].

Malattie infettive e genitori No Vax: le richieste dei figli

La cosa che sorprende non è tanto la ricerca in sé, che è più che lecita, ma il fatto che molti di questi ragazzi siano figli di genitori No Vax, i quali si dichiarano del tutto contrari all’immunizzazione.

Pubblicità

Questa situazione apre un interrogativo più ampio rispetto alla semplice domanda “Vaccinazione sì o vaccinazione no?”. Quello che emerge da tutto questo è la presa di coscienza di ragazzi che vorrebbero proteggersi dal diffondersi di malattie sempre più potenti e resistenti ad alcune tipologie di cure, per le quali non hanno potuto difendersi prima perché non vaccinati.

Tra le tante richieste di aiuto e consigli, ne segnaliamo due che arrivano da utenti statunitensi che hanno scritto su Reddit. Uno ha postato quanto segue: “Ho fatto alcune ricerche sui vaccini e non penso davvero che siano dannosi, per cui voglio fare la vaccinazione.

Qualche consiglio?". Un altro scrive: "Spero di poter trovare aiuto o prove scientifiche inconfutabili per convincere mia madre sul fatto che sia necessario vaccinarmi". Il primo utente ha dichiarato al sito di avere 15 anni, il secondo 13.