Il coronavirus continua a generare preoccupazione in Italia e soprattutto negli italiani. A 5 giorni dal primo caso accertato continua a salire il numero delle persone risultate positive al test anche se per ora provengono tutte dai due focolai dalla quale si è generata la propagazione, ovvero quello lombardo e quello veneto.

La prima misura adottata dal governo è stata inevitabilmente quella di isolare i paesi propulsori del contagio chiudendone le vie di accesso e invitando tutti i cittadini a non uscire di casa se non per motivi strettamente necessari.

Sospesi i festeggiamenti del Carnevale

Sospese nelle regioni interessate dal contagio anche tutte le manifestazioni per i festeggiamenti del Carnevale e gli eventi sportivi minori, mentre quelli importanti si giocheranno senza pubblico. Chiuse anche le università e le scuole almeno fino a sabato. Ma ciò che sta preoccupando è l'enorme paura che si è generata tra la popolazione che ha dato vita ad un vero assalto ai supermercati per fare la scorta di beni di prima necessità.

Le mascherine e i gel igienizzanti sono praticamente introvabili se non a prezzi di gran lunga superiore a quelli ordinari.

Sebbene le mascherine, come dichiarato dagli esperti, siano praticamente inutili per prevenire il contagio, lo stesso non si può dire per gli igienizzanti mani e superfici che sono molto utili per evitare la diffusione del virus.

L'OMS ha spiegato come creare un igienizzante mani

L'Organizzazione mondiale della sanità ha da tempo indagato sul modo di combattere la diffusione di virus nei paesi dove l'approvvigionamento di prodotti sanitari è molto difficile emanando una serie di ricette per preparare direttamente a casa un ottimo liquido igienizzante.

Secondo l'OMS quello che serve per preparare 1 litro di gel igienizzante è:

  • 833 ml di alcool etilico al 96%
  • 42 ml di acqua ossigenata al 3%
  • 15 ml di glicerina al 98% (si acquista in farmacia)
  • acqua distillata o bollita e raffreddata fino ad arrivare ad 1 litro

Mescolare tutti gli ingredienti e conservare la soluzione in una bottiglia di vetro per almeno 72 ore prima dell'utilizzo. Ovviamente l'OMS raccomanda di lavare bene le mani con questa soluzione per non meno di 30-40 secondi senza ovviamente farne un uso frequente che potrebbe portare a secchezza della cute.

Per disinfettare le superfici basta acqua e candeggina

Per disinfettare le superfici senza ricorrere a prodotti come l'amuchina, in nostro soccorso arriva il Ministero della Salute che spiega come sia possibile creare a casa una soluzione disinfettante per pavimenti, servizi igienici e mensole. Il procedimento è molto semplice: basta creare una soluzione al 99% di acqua e 1% di ipoclorito di sodio, più comunemente chiamata candeggina. Per essere efficace la soluzione va fatta agire per 5-15 minuti e si raccomanda di usare dei guanti in lattice per non irritare la cute.

Segui la nostra pagina Facebook!