Sara Errani, dopo aver battuto la numero 7 del Ranking mondiale Jelena Jankovic sul tappeto rosso del Roland Garros, ha voluto zittire il team della serba dopo che questo aveva rumoreggiato per tutto il mach. La romagnola approda così per la terza volta consecutiva ai quarti di finale del prestigioso torneo francese: il mach è durato circa 2 ore, e si è vista una Errani molto più sicura di sé e determinata a portarlo a termine considerando il suo infortunio agli Internazionali Bnl che l'ha costretta ad abbandonare il doppio in coppia con Roberta Vinci.

Ora "Sarita" deve vedersela contro la tedesca Andrea Petkovic che ha battuto l'olandese Kiki Bertens in tre set. La Petkovic, ventisettesima in classifica, è considerata dalla Errani un osso duro, una giocatrice che gioca all'attacco e che ha l'abitudine di stare dentro il campo per essere più aggressiva e potenziare i colpi. La tennista romagnola darà sicuramente il meglio di sé per approdare in semifinale, dosando le emozioni e caricandosi al massimo per ottenere un buon risultato e scalare la classifica che la vede undicesima nel ranking.

Dopo gli Internazionali Bnl che si sono svolti il mese scorso a Roma, Sara Errani ha avuto un momento di sconforto per non aver giocato il mach contro Serena Williams nella miglior forma possibile e ora spera e prega che il suo infortunio alla coscia non si ripresenti. Giocherà serena e felice per essere arrivata a questo punto del torneo, che non è cosa facile per nessuna tennista, soprattutto per coloro che riprendono a giocare dopo aver subito un brutto infortunio.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tennis

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto