Richie Porte ha portato a casa per il Team Sky un'importante vittoria nella 4° tappa con partenza a Varennes-sur-Allier e arrivo alla Croix de Chaubouret, precedendo il compagno di squadra Geraint Thomas e Michal Kwiatkowski (Etixx-QuickStep) subito dopo. Il duo Sky ha fatto saltare la corsa negli ultimi 2 km, uscendo dal gruppo dei favoriti, mentre un Kwiatkowski molto determinato, in solitaria, è riuscito a recuperare negli ultimi metri, finendo solo 8 secondi dietro.

Pubblicità
Pubblicità

Uno sforzo che ha premiato il polacco della Etixx-QuickStep, consegnandogli la maglia di leader della generale, un secondo davanti a Porte e tre davanti a Thomas.

"È un giorno fantastico per la squadra", così ha affermato Porte ai giornalisti, "siamo partiti quando la strada iniziava a salire e questa non era decisamente una salita facile, ma finire primo e secondo ha ripagato i nostri sforzi." "Due anni fa ho preso la maglia del leader nella tappa di montagna, quindi so che non è facile.

Pubblicità

Soprattutto con due tappe dure da correre e dopo il Col d'Eze. Amo il Col d'Eze, e mi piacerebbe fare un'ottima cronometro lì, se ne avrò ancora. Ho una grande squadra e ora con Thomas siamo a pochi secondi dalla prima posizione, è un fatto positivo avere due carte da giocare."

Il precedente leader Michael Matthews (Orica GreenEdge), ha avuto da subito problemi all'inizio della salita, dopo che il Team Sky aveva iniziato a fare una dura selezione nei 10 km di salita.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Ciclismo

Un momento decisivo della corsa si è avuto quando Lars Petter Nordhaug si è posizionato in cima al plotone Sky ed ha impostato un ritmo costante per 4 km ed ha fatto selezione, lasciando senza compagni di squadra Andrew Talansky (Cannondale Garmin) e Kwiatkowski.

Successivamente, Nicolas Roche, ha impresso un altro duro colpo alla corsa, distanziando Talansky, Rafal Majka (Tinkoff-Saxo) e Wilco Kelderman (Team LottoNL- Jumbo).

A 3 km dal traguardo Thomas, Simon Spilak(Katusha) e Jakob Fuglsang (Astana), lanciano un primo attacco, con alle spalle un gruppo formato da Michal Kwiatkowski (Etixx - QuickStep), Tejay Van Garderen (BMC), Richie Porte (Sky) e Romain Bardet (AG2R La Mondiale), con Ruben Fernandez (Movistar). In vista dell'ultimo chilometro Kwiatkowski e Porte raggiungono Thomas, ma l'azione del tasmaniano è quella vincente.

Pubblicità

Il polacco si 'accontenta' del primato nella generale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto