A differenza di altri sport nostrani, la Formula E si conferma palestra di serietà e rigore.

Il circuito

Ricavato sul piazzaledell'ex aeroporto di Templehof, il circuito di 2,47 km con 12 curveviene percorso in senso antiorario 33 volte per 81,5 km di lunghezza totale.

Griglia di partenza

Con 1.21.547 lo specialista dei tempi sul girosecco Jarno Trulli è in pole position e si aggiudica per la prima volta i 3 punti, seguito a 7 decimi da Lucasdi Grassi del team Audi Sport ABT e a 1,4 secondi dal vincitore di Montecarlo Sébastien Buemi che corre per e.dams Renault. 

FanBoost

Il pubblico ha assegnato i 5 secondi di extrapotenza nell'ordine a Nelson Piquet Jr, Sébastien Buemi per la primavolta, e Charles Pic.

La gara

Al contrario del Gran Premio di Pechino, il primodella serie, in cui si era ritrovato primo solo a poche centinaia dimetri dall'arrivo, a Berlino Lucas di Grassi conduce la gara intesta dal primo fino all'ultimo giro per finire poi squalificato. Sfruttando un errore inizialedi Trulli, il brasiliano lo supera alla curva 3 del primo giro enon si fa più raggiungere. Alla fine del primo giro il suovantaggio su Trulli è di 2 secondi, di 4,5 secondi alla fine delsecondo giro, e gestisce poi un comodo distacco di circa 10 secondisul più immediato inseguitore.

Sin dalla partenza Trulli ha problemi di eccessivoconsumo di energia che ne condizionano l'andatura, e la sua vettura fa da tappo al gruppo degli inseguitori fino a che Sébastien Buemi lo supera di forza usando il FanBoost. Il sorpasso apre la strada e Trulli è ben presto risucchiatoall'interno del gruppone.

Molto aggressiva la gara del belga JeromeD'Ambrosio del team Dragon Racing. Partito in sesta posizione, supera Daniel Abt che gli sta davanti in griglia e che si è giratosubito alla curva 2 del primo giro.

Prima del pit stop D'Ambrosio conquista la terza posizione e, con un cambio vettura velocissimo in 63secondi, riesce a strappare la seconda posizione a Buemi. Larincorsa lo porta a 7,5 secondi da di Grassi, ma, con ilvantaggio iniziale già acquisito in precedenza, per il brasiliano igiochi sono fatti. Buon per lui perché, non appena superata lalinea del traguardo, la sua vettura si ferma e deve completare il giro del vincitore al traino.

Altro spettacolare duello fra Nelson Piquet Jr e LoicDuval che si danno battaglia fino all'arrivo, finendo rispettivamentequinto e quarto. I problemi di Trulli continuano anche con laseconda vettura e il consumo di energia è talmente elevato dacostringerlo a fermarsi due giri prima del termine. Viene comunqueclassificato.

Verifiche post gara

Grande delusione per il vincitore di Grassi, squalificato perché i commissari riscontrano che la vettura  con cui ha corso presenta modifiche al musetto non regolamentari.

Il team Audi Sport ABT non presenta ricorso e la classifica finale viene rivoluzionata.

Classifica finale. Vince Jerome d'Ambrosio, davanti a Sébastien Buemi e Loic Duval. I due punti per il giro più veloce in gara vanno a Nelson Piquet Jr.

Classifica piloti. A tre gare dalla finedel campionato, la lotta per il primato finale sembra ristretta a trepiloti: Piquet, nuovo leader con 103 punti, Sébastien Buemi a 101, e Lucas di Grassi fermo a 93.

Classifica scuderie. e.dams Renaultconsolida la posizione con 179 punti seguita dal terzetto Dragon Racing a 116, Audi Sport ABT a 115 e NEXTECTCR (ex China Racing) a 107.

La prossima gara si svolgerà all'ombra delKremlino a Mosca il 6 giugno 2015. Nasdarovia!

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto