Non vi è ancora la certezza assoluta, ma il fatto che la Warner Bros abbia raggiunto un accordo con la SpringHill Entertainment, la casa di produzione di Lebron James, ha fatto subito pensare alla possibile partecipazione dell'atleta, ovviamente da protagonista, al sequel di Space Jam. Il film del 1996 riscosse un grande successo soprattutto tra il giovane pubblico, ma non solo, anche grazie alle buone qualità di attore dell'altra superstar che ha segnato gli anni '90, Michael Jordan. Lebron dalla sua ha il fatto di essere recentemente apparso dietro lo schermo con buoni esiti nel film Trainwreck.

Sebbene la Warner Bros non abbia ancora rilasciato i dettagli precisi per alcun progetto, il reporter Alex Weprin fa notare che la nota casa di produzione cinematografica ha recentemente registrato nuovi marchi correlati a Space Jam. È quindi inevitabile che si pensi a una continuazione o ad un secondo capitolo del film.

Ulteriori indizi a sostegno di questa tesi arrivano dalle dichiarazioni di Kevin Tsujihara della Warner: "LeBron James ha uno dei brand più potenti e conosciuti al mondo, e siamo eccitati di fare affari con lui e il suo partner, Maverick Carter, e la loro SpringHill Entertainment. La combinazione della presenza sui global media di LeBron e dell'incredibile esperienza produttiva e distributiva della Warner Bros.

è una grande vittoria per i fan di tutto il mondo." Sebbene la situazione sia più a livello di rumors che altro e nonostante la stella NBA neghi tuttora un suo coinvolgimento, la Warner ha iniziato a definire alcuni dettagli sul film. Jon Berg sarà il produttore esecutivo e Charlie Ebersol dirigerà le riprese, seguendo uno script del fratello Willie Ebersol.

Fa inoltre ben sperare una dichiarazione dello stesso Lebron che nel Maggio del 2014 disse: "Ho sempre amato Space Jam. È stato uno dei film con i quali sono cresciuto. Se avessi quest'opportunità, sarebbe grandioso."

Divise le opinioni dei fan sul fatto che il sequel possa essere all'altezza del primo capitolo: ad ogni modo, sicuramente se uscirà non vediamo l'ora di vederlo.